Pisana, indagato l’ufficio di presidenza

0
26

Sono stati iscritti nel registro degli indagati il presidente del Consiglio della Pisana Mario Abbruzzese, il vicepresidente, Raffaele D'Ambrosio, i consiglieri Gianfranco Gatti, Isabella Rauti, moglie del sindaco di Roma Gianni Alemanno, Claudio Bucci e Bruno Astorre. Su tutti la procura vuole vederci chiaro a proposito di una questione particolare: la proroga del segretario generale della Pisana, Nazzareno Cecinelli.

L'inchiesta rappresenta uno dei filoni d’indagine avviati dalla Procura rispetto alla gestione dei fondi e prende spunto dagli accertamenti svolti dagli investigatori del nucleo polizia tributaria della Guardia di finanza. Sulla stessa vicenda risulta aperta un’istruttoria anche da parte della Corte dei Conti del Lazio per verificare presunti danni erariali derivanti dalla decisione assunta su Cecinelli che stava andando in pensione e in attesa di fare il bando prolungò l’incarico.

Allo stato per i magistrati l'iscrizione è stata un atto dovuto. Sempre ieri il tribunale ha assolto nel processo di secondo grado il leader de La Destra Francesco Storace coinvolto nell'ambito del processo per il cosiddetto Laziogate legato alle elezioni regionali del 2005. In primo grado l’ex presidente della Regione dal 2000 al 2005 era stato condannato ad un anno e sei mesi per concorso in accesso abusivo a sistema informatico. Ieri dopo l’arrivo della sentenza, ha commentato: «Dopo sette anni di calvario, finisce in appello la vicenda Laziogate: assolto! Mi tolsero la regione e il ministero, non la dignità».

cinque