I Radicali: «Unioni civili, dimenticata la proposta»

0
97

«Sabato 17 novembre scadrà il termine entro il quale, in base allo statuto del comune di Roma, l’assemblea capitolina avrebbe dovuto calendarizzare e discutere la delibera di iniziativa popolare sul “Riconoscimento delle unioni civili e sostegno alle nuove forme familiari”, depositata il 17 maggio scorso con le firme di oltre 7000 cittadini romani.

Al momento la discussione della delibera non è inserita nell’ordine dei lavori dell'ultima seduta utile, quella convocata per giovedì 15 novembre, né siamo stati contattati per illustrare la proposta all'assemblea in qualità di comitato promotore, come previsto dallo statuto e dal regolamento». Così in una Riccardo Magi, segretario di Radicali Roma, e Sergio Rovasio, Associazione Radicale Certi Diritti: «Ci rivolgiamo dunque al Presidente dell’assemblea, alla conferenza dei capigruppo e a tutti i consiglieri perché si attivino immediatamente per evitare l'ennesima violazione dello statuto e un nuovo colpo all'iniziativa popolare dei cittadini, da parte di un’istituzione che viola le proprie regole fondamentali con vergognosa disinvoltura. L

e migliaia di cittadini che hanno sottoscritto la proposta chiedono che anche la Capitale – al pari di altre città come Torino, Napoli, Milano – si impegni nel garantire parità di accesso a tutte le attività e ai servizi forniti dal comune alle famiglie di fatto e a quelle basate sul matrimonio; e si impegni nella lotta a ogni forma di discriminazione, in piena attuazione della Carta dei diritti fondamentali, della nostra Costituzione e delle pronunce della Consulta e della Cassazione sul diritto alla vita familiare. La nostra proposta non esula dalle competenze dei comuni e non è anticostituzionale, come si affanneranno a dire gli oppositori. Al contrario, punta a sanare una lesione dei diritti civili, senza danneggiare minimamente le famiglie basata sul matrimonio.

L’iniziativa, lanciata da Radicali Roma e dall’Associazione Radicale Certi Diritti, ha subito riunito come promotori moltissime associazioni e soggetti: Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli, Sel Roma Area metropolitana, Forum queer Sel, Uaar Roma, Giovani Idv, Arcigay Roma, Gay Center, Consulta romana per la laicità delle istituzioni, Arcilesbica Roma, Agedo Roma, Roma Rainbow Choir, Queer- Lab, PianetaQueer.it, Famiglie Arcobaleno, Yellow Sport, Fondazione Massimo Consoli, Gayroma.it, DiGayProject, Luiss Arcobaleno, Gay & Geo gruppo trekking Roma, A.F.F.I. Associazione Federativa Femminista Internazionale della Casa Internazionale delle Donne, Associazione Riprendiamoci la politica, Psi Roma, Pd XV municipio, TILT, Nuova proposta (donne e uomini omosessuali cristiani) e molti altri».

 

È SUCCESSO OGGI...

INCENDIO ROMA EST GROTTA GREGNA

Roma, incendio in una rimessa di camper e roulottes: colonna di fumo nero (FOTO)

Brutto incendio in via del Flauto, in zona Grotta di Gregna, in una rimessa di camper e roullottes. A prendere fuoco almeno sei mezzo. I vigili del fuoco del comando di Roma sono impegnati  dalle 9...

Sgomberata la “piazza dello spaccio”, pioggia di arresti

I Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina hanno dato esecuzione ad una ordinanza di arresto nei confronti di 9 persone, ritenute responsabili di numerosi episodi di spaccio nel quartiere romano San Lorenzo. L’attività...
Cronaca di Roma, Truffe, Anziani, truffa agli anziani, truffa, truffa incidente, truffa nipote incidente

Tivoli, linee telefoniche fuori uso a causa dei black out elettrici della scorsa notte

A causa dei black out elettrici della scorsa notte, al momento non sono funzionanti le linee telefoniche di tutti gli uffici comunali, centrali e periferici. Sono comunque garantiti i servizi al cittadino negli uffici della...
Bimbo caduto nel pozzo: è in condizioni gravissime

Velletri, cade in un pozzo di oltre 5 metri: salvato dai vigili del fuoco

Dalle otto di questa mattina i vigili del fuoco di Velletri, comando vvf Roma, con l'ausilio del nucleo SAF hanno tratto in salvo un uomo di circa 70 anni di nazionalità italiana, caduto in...

Prestazioni sessuali in un centro benessere: locale sequestrato

Frequenti segnalazioni dei cittadini della zona, e un sospetto “andirivieni” di clienti hanno allertato gli agenti della Polizia di Stato, che hanno scoperto la reale attività di un “finto” centro benessere romano al quartiere Salario. Vista l'eloquenza...