Sanità in crisi, venerdì assemblea al S. Filippo Neri

0
24

La sanità pubblica e privata continuano a gridare l’allarme. Venerdì al San Filippo Neri si svolgerà un’assemblea pubblica contro la chiusura dei 4 ospedali pubblici (Cto, Oftalmico, Forlanini e appunto San Filippo Neri).

Le rsu del nosocomio sono in stato di agitazione e la mobilitazione è in atto. I lavoratori gireranno listati a lutto e una raccolta delle firme a favore della sanità pubblica sono le prime iniziative di protesta.

Ci si prepara alla mobilitazione del prossimo undici dicembre, tutti insieme pubblico, privato e sanità religiosa. Anche sul fronte della sanità privata continua la paura per il futuro, nonostante lo sblocco per l’Idi di 4,9 milioni annunciato ieri dal sindaco Alemanno, e in una nota dell’Anmirs, l’Associazione Nazionale Medici Istituti Religiosi Spedalieri si spiegano le ragioni per cui, anche dopo gli spiragli positivi di ieri, l’allarme non può dirsi cessato: «La cattiva gestione che ha contraddistinto gli ultimi anni del Gruppo Idi-S.Carlo-Villa Paola, sta ricadendo completamente sulle spalle dei dipendenti e dei pazienti delle strutture, che si vedono negare due diritti essenziali sanciti dalla nostra carta costituzionale, quello al lavoro e quello alla salute. Una situazione incresciosa, che sta rovinando la vita di intere famiglie, esasperate da mesi di tensioni e incertezze».

Intanto proprio oggi il ministro della Salute Renato Balduzzi verrà ascoltato in Commissione parlamentare sugli errori in campo sanitario e sulle cause dei disavanzi sanitari regionali. All’ordine del giorno ci saranno proprio le conseguenze della Spending review in sanità.

cinque