La scelta di Storace impensierisce Alemanno

0
106

Roba da matti, pare abbiano detto in molti del Pdl dopo l’endorsement di Berlusconi al capo de la Destra Francesco Storace per la presidenza del Lazio.

La notizia è piombata come una bomba mentre tutti, alemanniani, rampelliani, augelliani, ex forzisti e quant’altro, si apprestavano ad incontrare il cavaliere il 2 gennaio, tutti con il loro bravo candidato. Anzi candidata perché pare che l’opzione rosa prevalga ormai anche a destra.

Augello era pronto a proporre la giovane eurodeputata Roberta Angelilli che alle europee aveva fatto il pieno di preferenze. Mentre gli ex Forza Italia puntavano sulla più attempata onorevole Beatrice Lorenzin. Così mentre i rampelliani erano sempre pronti ad agitare l’eventuale candidatura di Giorgia Meloni, rimasta a bocca asciutta dopo il flop delle primarie sulle quali aveva investito la sua immagine, l’astuto Gianni Alemanno era pronto a rilanciare il nome di una sua fedelissima, quell’onorevole Barbara Saltamartini che insieme alla sparuta pattuglia di deputati alemanniani, sino a poco tempo fa gli aveva retto la sua sconquassata corrente.

Evidentemente il Cavaliere ha voluto puntare sul maschio e che maschio, scegliendo Storace che gli è stato sempre fedele al contrario di Alemanno e la Meloni che prematuramente avevano chiesto la testa del capo che invece ora continua a guidare la danza senza guardare in faccia nessuno.

C’è da dire che se la scelta di Storace dovesse trovare alla fine il sostegno di tutta la destra capitolina e laziale Nicola Zingaretti si troverebbe ad incrociare i ferri con un candidato tignoso e combattivo, nonostante metà della sua giunta, prima di Marrazzo, in un modo o in un altro, sia finita sotto indagine e qualcuno in galera.

Anche se non vincesse Storace diverrebbe obiettivamente un grosso peso sulle spalle del sindaco di Roma, quale capo dell’opposizione in Regione. Fatto che non lascerebbe ad Alemanno le mani libere anche per comunali di primavera. Non si dimentichi che Francesco sino a qualche mese, fa quando  ha lasciato il suo posto in Consiglio a Schiuma, è stato all’opposizione e sino ad allora senza sconti.

Oggi, volenti o nolenti, i due camerati della fu Destra Sociale si ritrovano fianco a fianco, uno stimato da Berlusconi, l’altro, a dir poco, messo in ombra dagli infausti sondaggi sulle sorti del prossimo governo capitolino. Posizione difficile per il sindaco soprattutto se Berlusconi dovesse confermarsi a capo di una forte opposizione rimontando la china dei sondaggi. Farselo nemico non conveniva proprio.

Giuliano Longo

Forse potrebbe interessarti anche: Elezioni Lazio, arriva il via libera di Berlusconi a Storace

 

È SUCCESSO OGGI...

Notte di controlli nella movida romana: arresti, denunce e sequestri a tappeto

Nel fine settimana i Carabinieri del Gruppo di Roma e del Nucleo Radiomobile di Roma, nel corso di un'intensa attività di controllo nel quartiere Aventino e zone limitrofe, noto luogo della movida romana, hanno...

Problemi alla gola per due militari sotto il tunnel della metro: ma è un...

Falso allarme chimico nel tunnel della metro A che va da Porta Pinciana alla stazione Spagna. Alle ore 11.15 una guardia giurata e un militare hanno avvertito problemi alla gola, immediatamente hanno allertato i...
regione lazio

Sulle macerie di Amatrice Pirozzi attacca e la Regione si difende

Covava da tempo la polemica fra il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi e la Regione sulla rimozione delle macerie, a suo avviso gravemente in ritardo e tale da ipotecare la ripresa economica e sociale nelle...

Elezioni Amministrative Lazio, alle ore 12 alle urne il 14,23% di affluenza

Nei dieci Comuni del Lazio ai ballottaggi per le elezioni amministrative, secondo i dati del Ministero dell'Interno, alle ore 12 ha votato il 14,23% degli elettori contro il 18,44 del primo turno, facendo così...

Rubava nelle auto parcheggiate: fermato rapinatore seriale

Nemmeno l’obbligo di presentazione alla P.G. per i suoi precedenti reati lo hanno fatto desistere, ma ieri sera, la sua ostinazione a delinquere gli è costata un altro arresto. In manette un 56enne romano, ben noto ai...