Parlamentarie Pd, ecco i risultati definitivi

0
25

Ecco i dati definiivi delle primarie del Pd a Roma: Fassina 11.770 voti, Argentin 6.898, Campana 6.803, Marroni 5.476, Orfini 4.993, Madia 4.967, Morassut 4.537, Cirinnà 4.464, Giachetti 4.243, Miccoli 4.019, Coscia, 3.987, Bonaccorsi 3.711, Tocci 3.586, Maturani 3.518, Valentini 2.655, Di Stefano 2.573, Della Portella 2.524, Laurealli 2.177, Quinto 1.261, Vita 1.243, Di Giovan Paolo 1.065.

Secondo le più ottimistiche previsioni del Pd alle prossime elezioni dovrebbero riuscire a entrare in Parlamento i primi sedici, l’ultimo posto utile sarebbe dunque quello di Marco Di Stefano, ex consigliere regionale, tallonato a 49 voti di distanza da Ivana Della Portella, che dunque sarebbe la «prima dei non eletti». Negli altri capoluoghi vincono Moscardelli, Scalia, Mazzoli e Melilli.

L’esito positivo della partecipazione alle votazioni ha fatto da cornice alla grande affermazione delle donne che ottengono a Roma ben il 50 per cento delle posizioni eleggibili, e sono due donne le prime degli eletti in provincia di Roma”. Che sono Marietta Tidei (7.804 voti) e Anna Maria Parente (7.261), per entrambe risultato migliore di Bruno Astorre. Soddisfazione anche a Sel, con risultati «oltre ogni aspettativa, è tornata alle urne quasi il 50 per cento della platea delle primarie che votò Vendola» dice Massimiliano Smeriglio, membro della segreteria nazionale, probabile capolista alla Camera.

«Ventimila votanti significa uno straordinario successo come partecipazione – dice Smeriglio – bellissimo il segnale delle donne, un buon mix tra dirigenti storici della sinistra e volti nuovi, giovani, con tanto entusiasmo». Affermazione di Ileana Piazzoni, Cecilia D’Elia a Lazio 1, Marcella Deiana al Senato. Tra gli uomini bene (Lazio 1) Filiberto Zaratti, secondo il segretario della federazione, Giancarlo Torricelli, entrambi sopra i duemila voti. Al Senato primo uomo Massimo Cervellini.

Forse potrebbe interessarti anche: Parlamentarie Pd, un milione di partecipanti e molte sorprese