Regionali, \’Rivoluzione civile\’: Ingroia verso candidatura Angelo Bonelli

0
27

Manca ancora la chiusura dell'accordo, ma secondo quanto si apprende, potrebbe essere Angelo Bonelli il candidato presidente che rappresenterà nel Lazio il polo "Rivoluzione civile" battezzato lo scorso 29 dicembre dall'ex pm Antonio Ingroia.

Intorno al nome del presidente nazionale dei Verdi, infatti, si è raccolto il consenso dei partiti che hanno deciso di sostenere il movimento di Ingroia: Prc, Pdci, Idv oltre che naturalmente gli stessi Verdi, che già dalle prossime ore saranno impegnati in una serie di incontri per limare gli ultimi dettagli con i rappresentanti di "Rivoluzione civile".

"Bonelli – spiega un esponente politico dell'alleanza – è da anni protagonista delle principali battaglie sul fronte ambientale nel Lazio e a livello nazionale, come recentemente per l'Ilva di Taranto. Già consigliere regionale e assessore all'Ambiente per un breve periodo, Bonelli ha anche una storia cristallina dal punto di vista della condotta politica e amministrativa ed è sicuramente una delle persone più preparate sulle principali materie di competenza della Regione come ambiente, urbanistica, sanità".

Sarà Bonelli dunque, salvo sorprese dell'ultim'ora sempre possibili in un quadro politico in continua evoluzione, ad affiancare Nicola Zingaretti, Francesco Storace, Davide Barillari (M5S-Grillo) e probabilmente Giulia Bongiorno per i centristi montiani, nella sfida per la presidenza della Regione.

Nel caso l'accordo sul suo nome dovesse saltare, e si decidesse invece all'ultimo minuto per un rappresentante della società civile, i nomi più accreditati sarebbero quelli del giornalista Oliviero Beha e della direttrice di Libera Gabriella Stramaccioni, quest'ultima già indicata da Ingroia tra i candidati della lista "Rivoluzione civile" alle politiche.