Sull’Imu è polemica tra Alemanno e Marchini

0
18

Twitter è ormai entrato a tutti gli effetti nel novero degli strumenti della polemica politica. Una sorta di dialogo, talora scontro, che si manifesta attraverso poche parole, una/due righe di testo massimo, che dovrebbero essere la sintesi del pensiero complesso. Potenza dei social network.

Ora Twitter deve aver affascinato anche Alemanno che ieri si è messo a polemizzare con l’imprenditore Alfio Marchini auto candidatosi al Campidoglio, su un tema di grande attualità: l’IMU.

Un cittadino aveva chiesto su Twitter a Marchini: «Perché le case del centro di Roma hanno l’Imu dimezzata e Prati è stata mazzolata?». «Hai ragione», replicava Marchini al follower «aggiornare le rendite catastali è una delle priorità! Calcolare l’Imu su tali rendite è oggi iniquo e ingiusto!».

Sino a qui nulla di più che uno scambio di idee al quale pare abbia partecipato anche Fioroni, se non fosse che Alemanno, sì lui proprio il sindaco della Capitale, si è messo a ritwittare in polemica con Marchini. Cosi: «Ricordo che nessun euro dell’Imu entra realmente nelle casse comunali: metà va allo Stato l’altra compensa in parte tagli governo». «Che pena – ha proseguito- vedere un brillante imprenditore globalizzato fare pessima demagogia come un Grillo qualsiasi».

Con il risultato politico di ascrivere “l'imprenditore globalizzato” fra i suoi temibili concorrenti alle comunali di giugno. Una sorta di investitura anche se polemica che lo stesso Marchini deve aver proprio gradito. Attendiamo sviluppi. Via Twitter, ovviamente.

gl