Regionali, Azzariti guida la civica Zingaretti (FOTO)

0
39

Livia Azzariti sarà il numero uno della lista Zingaretti. Medico di base e noto volto televisivo, da Check Up a Uno Mattina, fino alla maratona per Telethon, ha accettato di guidare la civica.

In jeans e maglietta verde sul palco del Circolo ricreativo Caracciolo, seduta accanto a Nicola Zingaretti, candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio, Livia Azzariti ha spiegato il percorso che l’ha portata ad accettare la guida della lista civica Zingaretti; «La proposta di guidare la lista Civica mi ha molto sorpresa, non me l’aspettavo: viene da un mondo così lontano dal mio. Ed era forte la preoccupazione di non essere all’altezza. Poi il rapporto che da tanti anni mi lega al mondo delle associazioni, fatto di persone che si mettono insieme per superare i problemi mi ha indotto a riflettere e pensare che ritrovandomi lì dove si prendono le decisioni, si fanno le leggi, si assegnano le risorse, avrei potuto rendere qualcosa a queste persone».

Azzariti si è quindi rivolta alla pubblico in sala chiedendo: «Fatemi coraggio». Da professionista del settore – fa parte di una coop di cui fanno parte circa 50 medici che già da tempo tengono aperti i loro ambulatori 24 ore su 24 – ha messo l’accento sui problemi della sanità, sui problemi degli anziani in particolare: «Viviamo in una società in cui gli anziani sono sempre più numerosi – ha affermato – l’assistenza, la prevenzione e l’informazione per un’assistenza sanitaria corretta».

Accanto al suo, in lista compare anche il nome di Michele Baldi, ex capogruppo Forza Italia e An in Consiglio comunale, poi fondatore del Movimento per Roma con cui ha spesso condotto "battaglie contro il sindaco Alemanno", ex consigliere d'amministrazione della As Roma calcio, e tra i promotori di "Italia solidale".

Della squadra civica fanno poi parte l'assessore provinciale Claudio Cecchini, il presidente del Municipio XII. Antonella De Giusti, consigliere capitolino della lista civica, Gianluca Quadrana, Imma Battaglia, presidente DiGay Project, in rappresentanza delle associazioni Glbt.

Qui sotto un'anteprima di cinque immagini. Per vedere tutte le foto visita la nostra gallery.