“Mistero” De Lillo: tre fratelli per uno scranno alla Pisana

0
115
 

De Lillo si ma quale? la città da un paio di giorni è tappezzata da manifesti di colore azzurro che ricordano l’apertura della campagna elettorale di De Lillo alla Regione Lazio con Berlusconi. Ora l’ignaro passante rimane interdetto perché trova soltanto un cognome ma manca il nome del battesimo del De Lillo.

Come i nostri lettori ricorderanno, De Lillo nella politica romana e regionale è un “brand”, un marchio rappresentato finora da ben 3 fratelli, ma non mettiamo limiti alla divina provvidenza, potrebbero aggiungersene altri.

Per il momento partiamo da Stefano già Consigliere Regionale ed ora senatore uscente. Quasi allo stesso livello di notorietà, ma un po’ più sotto, c’è il fratello Fabio ex assessore epurato della giunta Alemanno. Di lui si ricorda che, piccato, per la revoca della delega, si portò via le tende dall’ufficio essendosele comperate a sue spese, acquisto abbastanza inconsueto per i politici che una volta eletti da qualche parte non si comprano a loro spese nemmeno la carta igienica. Chiude la trimurti Giuseppe (de Lillo) che incappò fortunosamente nella lista del PDL per la regionali del 2010. La mancata presentazione delle firme, da parte del poco solerte Milioni, evitò a lui e ad altri una figuraccia storica.

Ma torniamo all’evento pubblicizzato sui manifesti e chiediamo: Sarà l’intera genia candidata o i De Lillos hanno semplicemente ipotecato un posto in lista ma non hanno ancora deciso quale nome aggiungere? Quanto tempo dovranno attendere ancora gli impazienti lettori per risolvere il mistero di quale dei tre fratelli occuperà lo scranno della Pisana? Naturalmente sempre che ne venga eletto almeno uno.

Silvio Marino