Sit in al Campidoglio in difesa dell’agro romano

0
26
 

Il pericolo di un assalto di fine legislatura alle ultime propaggini di campagna romana presenti nel territorio del Comune di Roma è stato a lungo trattato da questo giornale, dopo l'allarme sollevato da associazioni ambientaliste e comitati locali. Ma anche l'opposizione è da sempre attenta ai "movimenti" nel settore dell'urbanistica, uno strumento con cui la politica ha spesso avvantaggiato se stessa producendo come risultato la crescita incontrollata di nuove periferie.

Per questo oggi alle ore 12,00 in P.zza Del Campidoglio gli esponenti del Partito democratico organizza un sit-in con i Consiglieri comunali, esponenti del PD romano, Consiglieri municipali e militanti «per dire un NO chiaro e forte alle delibere urbanistiche portate da Alemanno in Assemblea Capitolina per una cementificazione indiscriminata, che invade anche l’agro romano e le zone verdi».

Una problema che diventa una vera e propria emergenza da affrontare alla luce della questione sfratti e della mancanza di case popolari, come denunciano i democratici. «Migliaia di alloggi sfitti e invenduti, senza una strategia urbanistica, per un modello di sviluppo sostenibile della città, con il solo chiaro intento elettorale di favorire interessi particolari ai danni della qualità della vita della Capitale ». Tematica assolutamente attuale che per i democratici va posta tra le priorità di questi mesi: «Dobbiamo mettere in questa battaglia, lo stesso impegno che abbiamo dimostrato contro il malgoverno di Alemanno, contro parentopoli e la svendita di ACEA – affermano». Per questo l'appuntamento è oggi alle ore dodici in piazza del Campidoglio.