Il Cotral indebitato usa 120mila euro per formare un dirigente

0
58
 

Mai come in tempi di crisi e di elezioni stridono notizie come questa. Ancora di più se l’azienda in questione è disastrata nei conti come quella del trasporto locale del Lazio. «Il Cotral – ha denunciato Riccardo Agostini della direzione romana del Partito democratico – dà 120 mila a un dirigente perché impari il mestiere. Praticamente gli paga un corso di formazione. Una fortuna che capita solo agli amici degli amici». Non bastasse il fatto in sè, Agostini spiega in dettaglio chi è il destinatario del provvedimento. «Il dirigente in servizio permanente effettivo “per acquisire le competenze tecniche e organizzative nonché il know-how di Cotral” si chiama Paolo Della Rocca e appartiene alla ristretta cerchia dei protetti del Cda e del centro destra.

«Cotral carrozzone elettorale di sprechi»

Era infatti consigliere d’Amministrazione dell’Astral, altra società regionale. Lo scorso anno però si tagliarono le poltrone e allora il consigliere qualche ora prima delle dimissioni, venne assunto dall’azienda a 138 mila euro l’anno. Ad aprile di quest’anno l’amministratore dell’Astral si rende conto però che per quel dirigente non c’è lavoro e allora chiede al Cotral di accoglierlo ». «Tra amici e per gli amici si fa questo ed altro e la richiesta viene prontamente esaudita. Da questo mese il suo stipendio sarà a carico del Cotral.

Nei giorni scorsi Palozzi candidato alle regionali con Storace, al momento di lasciare l’incarico di presidente dell’Azienda ha dichiarato: “Capisco che avere scritto una pagina tanto inedita quanto positiva della storia di Cotral Spa può dare fastidio, ma è giunto il momento di comprendere che politica e amministrazione possono fare rima soltanto con i risultati”, cioè assicurare uno stipendio adeguato agli amici. Il Cotral affonda sotto i debiti, ma il risultato di aver sistemato gli amici è raggiunto. Esemplare».