Il grido delle associazioni: «Dove sono i nostri soldi?»

0
54

«Ancora una volta ci troviamo a denunciare la consolidata abitudine da parte di Roma Capitale e della Regione Lazio al ritardo nei pagamenti». A lanciare l'allarme sono Coordinamento Cultura Bene Comune e C.Re.Sco Lazio (Coordinamento della Realtà della Scena del Contemporaneo): mancano all'appello 500mila euro destinati alle associazioni vincitrici del bando per i Municipi del 2011. I fatti: il bando per progetti di spettacolo dal vivo da tenersi fra dicembre 2011 e gennaio 2012 nei vari municipi di Roma è finanziato con 70mila euro da Roma Capitale e con 500mila euro dalla Regione Lazio.

A luglio le associazioni vincitrici, due per municipio, tutte piccole e medio piccole associazioni che operano continuativamente sul territorio, ricevono una cifra fra il 10 e il 20% dell'importo del finanziamento. Poi, “il più assordante silenzio”, mentre inizia il solito rimpallo di responsabilità fra Comune e Regione: a mancare all'appello infatti sono proprio i 500mila euro dell'ente guidato dalla dimissionaria Polverini.

Un balletto, quello fra i due enti, che poco interessa alle associazioni: «Il nostro referente amministrativo (in quanto gestore e attuatore del bando, ndr) è l'assessorato alle Politiche Culturali di Roma Capitale che si deve impegnare o a far sì che il trasferimento fondi avvenga velocemente o pagare di tasca propria le associazioni anticipando i soldi che attende dalla Regione».

Già l'anno scorso le associazioni arrivarono ad occupare l'assessorato, spiega Alessandra Ferraro di Coordinamento Cultura Bene Comune: «E' la seconda volta di fila, l'anno scorso speravamo fosse un'anomalia, ma la cosa si ripete Ci furono 15 mesi di ritardo, sempre a causa del mancato trasferimento fondi dalla Regione».

Intanto, senza neanche saldare le associazioni per quello precedente, il Comune a dicembre 2012 ha lanciato il nuovo bando, già chiuso e con tanto di vincitori: «Molte associazioni non vi hanno potuto partecipare. – spiega Alessandra Ferraro – Tutti tendono a pagare subito gli artisti e i tecnici, facendosi fare prestiti dalle banche. Se il Comune non ti paga non puoi restituire i soldi alle banche e di conseguenza diventa difficile ottenere un altro prestito. Questa è anche una limitazione del diritto delle associazioni a partecipare ai bandi».

Davide Lombardi

È SUCCESSO OGGI...

Rapina supermercato con un coltello, ma la felpa di Superman lo tradisce

E’ successo a Tor de Cenci. Un uomo è entrato in un supermercato e, dopo aver  minacciato la cassiera con un coltello da cucina, s’è fatto consegnare l’incasso. Poi si è allontanato a bordo di un’...

Oltre 4 chilometri di coda in autostrada vicino Roma per incendio: chiuso un tratto

Sull'autostrada A1 Milano-Napoli, intorno alle ore 14.30, si è resa necessaria la chiusura del tratto compreso tra Ponzano Romano e l'allacciamento con la diramazione Roma Nord in entrambe le direzioni, a causa di un...

Spacciatore con oltre 8 chili di droga, una pistola e una villa a Zagarolo

8,5 kg tra hashish, marijuana e cocaina. E’ l’ingente sequestro di droga effettuato dalla Polizia di Stato a seguito di un’indagine lampo, scaturita da un controllo su strada. Sono stati gli agenti del reparto volanti della...

Miss Italia, ai Castelli Romani un weekend
 dedicato alla bellezza

Un vero e proprio “weekend della bellezza castellano” è quello che partirà ufficialmente domani sera alle 21.30 da Marino dove, al Grand Hotel Helio Cabala (via Spinabella 13), si terrà la prima di due...
MAFIA CAPITALE SENTENZA

Mafia Capitale, per il Codacons processo condotto male. Attesa per la sentenza

Arriva oggi la sentenza per la vicenda “Mafia capitale”, un processo durato 20 mesi con centinaia di udienze che, tuttavia, riceve le nette critiche del Codacons. “Si tratta di un procedimento condotto male e da cui i...