Spalano letame davanti alla Regione Lazio per denunciare la crisi delle imprese

0
24
 

Ieri 40 giovani attivisti di “Fermare il declino” in tuta bianca, mascherina e pala pronti a spalare hanno depositato sul marciapiede di fronte al Palazzo della presidenza della Regione Lazio in piazza Oderico da Pordenone del letame su cui hanno poi posato dei cartelli di sdegno.

«Da Fiorito a De Romanis passando per Maruccio dell'Idv, sono troppi gli esempi di sperpero di denaro pubblico, nessuno può chiamarsi fuori da questo sistema malato che produce solo “Letame”», ha dichiarato Roberto Amiconi, capolista del Lazio.