L\’ultimo Angelus di Papa Benedetto XIV

0
27

Piazza San Pietro "invasa" da migliaia di fedeli accorsi per assistere al primo Angelus di Papa Benedetto XVI dopo l'annuncio delle sue dimissioni. Famiglie, bambini, anziani, gruppi organizzati, pellegrini giunti da ogni dove, insieme per far sentire al Pontefice calore e affetto dopo la decisione che ha stupito il mondo cattolico ma definita da molti un "atto di grande umanita'".

Un forte applauso ha salutato il Santo Padre, tutti a testa in su lo hanno acclamato. "Grazie Santita'", "Ti abbracciamo" e "Viva il Papa" sono i cartelli esposti verso l'alto rivolti a Benedetto XVI. A salutare il Pontefice, in piazza insieme a fedeli e pellegrini anche una delegazione di Roma Capitale con in testa il gonfalone della città e guidata dal sindaco Gianni Alemanno. "Grazie a tutti voi – ha detto il Papa salutando la folla – Ai pellegrini dico grazie per essere qui cosi' numerosi, la vostra presenza e' un segno dell'affetto e della vicinanza spirituale in questi giorni. Saluto in particolare l'amministrazione di Roma Capitale guidata dal sindaco e tutti i cittadini di questa amata citta'". 

"E' stato emozionante essere qui soprattutto per il saluto diretto del Santo Padre che e' la testimonianza di questa vicinanza e questo affetto, questo legame che c'è fra la citta' di Roma e il suo vescovo – ha detto Alemanno – Credo che in questo momento dobbiamo tutti riflettere profondamente sul gesto del Santo Padre, prenderlo come un insegnamento per mobilitare sempre più i valori umani più positivi.

La città di Roma ha sempre sentito Benedetto XVI vicino e oggi siamo venuti qui a testimoniarlo e sono contento che siano con noi anche esponenti dell'opposizione a rappresentare tutta l'unita' dell'amministrazione".