La Rai si affida a Endemol. “Si sveglia” pure Dagospia

0
32
 

Se ne è accorto anche Dagospia. Le belle (e sacrosante) parole del direttore generale della Rai Luigi Gubitosi sulla necessità di valorizzare gli uomini interni all’azienda nella produzione e realizzazione dei programmi della tv pubblica, sono cadute nel vuoto.

Nonostante le rassicurazioni di Gubitosi sul fatto che «con la firma del nuovo contratto per quadri, impiegati e operai si valorizza il personale di viale Mazzini e si tagliano drasticamente gli appalti esterni», il sito del pluritatuato blogger romano fa notare che dal 18 marzo su Rai 2 andrà in onda il nuovo programma di Caterina Balivo, “Detto…fatto!”, prodotto dalla Endemol, «l’ennesimo appalto esterno, dopo gli oltre dieci milioni di euro alla Toro per il programma The Voice e il “caso” del televoto sanremese, assegnato alla Zodiak (proprietaria di Magnolia) senza gara. Quando si dice la coerenza», chiosa D’Agostino.

Una notizia che Cinque Giorni aveva però anticipato una decina di giorni fa nella rubrica settimanale del nostro insider Carlo Brigante "Maledetta Tv": «Suona molto male che (Gubitosi) abbia voluto un contratto con Endemol per un programma pomeridiano condotto da Caterina Balivo che vedremo in marzo», scriveva il 7 febbraio scorso il buon Brigante, che poi si domandava: «Il dg non aveva detto basta contratti a società?». Insomma caro Dago, stavolta t’abbiamo fregato sul tempo.

cinque