Rifiuti, Vincenzi (Pd): «Da Commissione Ambiente 150 milioni di euro per differenziata»

0
32
 

“Abbiamo approvato in Commissione Ambiente un provvedimento decisivo per promuovere lo sviluppo della raccolta differenziata in tutti i comuni del Lazio e ridurre il conferimento in discarica. Una nuova politica dei rifiuti nella nostra regione, finanziata dall'Amministrazione Zingaretti con 150 milioni di euro dei quali 70 milioni circa destinati alla Capitale, per far decollare il porta a porta e avviare finalmente anche nel Lazio un ciclo virtuoso  in grado di trasformare i rifiuti in risorsa, come avviene nelle realtà più innovative e dinamiche del nord Italia”.

Lo dichiara in una nota Marco Vincenzi, capogruppo del Partito democratico al Consiglio regionale del Lazio, commentando l’approvazione in Commissione Ambiente della proposta di legge 12 “Piano di gestione dei rifiuti del Lazio – Revoca dello scenario di controllo”.

“In circa 10 giorni dall’adozione in Giunta – riprende Vincenzi – abbiamo esaminato e approvato il provvedimento in Commissione, tra l’altro con il voto favorevole anche del M5S e Fdi. Una convergenza significativa, che conferma la validità del testo, ora pienamente operativo. Il Pdl, viceversa, con il suo voto contrario motivato solo da ragioni ideologiche, ancora una volta ha perso una buona occasione per confrontarsi sulle questioni concrete”.

Secondo i dati Ispra, la produzione di rifiuti è scesa da 3.430.631 tonnellate nel 2010 a 3.3315.942 tonnellate nel 2011 fino ad attestarsi a 3.201.691 tonnellate nel 2012. Nello stesso periodo si è registrata una crescita costante della raccolta differenziata, con una media di incremento annuo del 2,3%: 16.5% nel 2010, 20.1% nel 2011 e 22.1% nel 2012.

“Con questo provvedimento – prosegue Vincenzi – la Giunta è nelle condizioni  di poter rideterminare gli impianti di trattamento dei rifiuti nella nostra  regione, rispetto al precedente Piano della Polverini, attraverso la procedura  di Valutazione Ambientale strategica. Una tappa importante sul sentiero intrapreso dall'Amministrazione Zingaretti per far uscire definitivamente la nostra regione dalla situazione di emergenza ereditata”.