Anziani e caldo record: il piano di Regione e Sant\’Egidio

0
21
 

Fino a 40 gradi di temperatura, con 43-44 gradi percepiti. A questo saranno sottoposti i romani che non possono abbandonare la capitale in favore di luoghi più greschi. Mentre "Caronte" assale il centro Italia Regione Lazio e Cominità di Sant'Egidio hanno messo in piedi per il decimo anno "Viva gli anziani", il piano di monitoraggio attivo per tutta la popolazione anziana ultra75enne (4.273 persone) nei quartieri del centro storico di Roma (Trastevere, Testaccio, Esquilino).

Particolare attenzione viene prestata agli anziani soli e in condizioni di particolare fragilità, con telefonate, visite domiciliari, interventi individuali, distribuzione di ventilatori e condizionatori, materiale informativo e consigli per far fronte alle ondate di calore. Nell’ambito del Programma fino ad oggi sono stati effettuati 244.588 interventi, di cui 217.284 telefonate, 23.803 visite domiciliari e 3.503 interventi individuali personalizzati.

“In una società che mette sistematicamente ai margini le persone più fragili c’è bisogno di un’attenzione più forte verso i nostri anziani – dichiara l’Assessore della Regione Lazio alle Politiche sociali Rita Visini – con il Programma ‘Viva gli Anziani!’ e grazie al lavoro della Comunità di Sant’Egidio, la Regione riesce a farsi veramente vicina a queste persone, che in estate si ritrovano più sole e, a causa del caldo intenso, anche più esposte a rischi per la loro salute. Una telefonata o la visita di un volontario sono gesti molto semplici che possono riempire la solitudine di una persona anziana e avere ricadute estremamente positive sulla qualità della vita. I risultati raggiunti finora sono buoni, ma è il momento di rilanciare: l’obiettivo è quello di raggiungere tutti gli anziani del Lazio con un servizio di prossimità nei periodi più critici delle ondate di calore”.