Discarica a Falcognana, tutti i “no” in Commissione Ambiente del Senato

0
28
 

Si è svolta stamattina a Palazzo Madama la audizione convocata ieri in via straordinaria dal presiedente della Commissione Ambiente del Senato, Giuseppe Marinello, per discutere della discarica dei rifiuti in località Falcognana. Oltre ai membri della Commissione e al senatore del Pdl Francesco Aracri erano presenti il presidente del Consiglio comunale di Marino, Stefano Cecchi, il vice sindaco di Castel Gandolfo, Giacomo Moianetti, e l’ex presidente del XII Municipio (oggi IX) di Roma, Pasquale Calzetta.

Il presidente Marinello ha aperto la audizione annunciando di aver già presentato un’interrogazione ai ministri dell’Interno e dell’Ambiente, chiedendo di conoscere “quali siano stati i criteri adottati per individuare il sito compreso tra le località Selvotta e Falcognana quale possibile area per la realizzazione di una discarica a seguito della chiusura del sito di Malagrotta” e “se siano state valutate, ed in base a quale criteri, possibili soluzioni alternative”. Gli amministratori di Marino e Castel Gandolfo, Cecchi e Moianetti, hanno ribadito, nel loro intervento, l’assoluta contrarietà, già manifestata nei giorni scorsi con una mozione votata all’unanimità dai rispettivi Consigli comunali, al sito in questione, per le possibili gravi ripercussioni, in termini ambientali, sulla salubrità dei luoghi interessati, in particolare dei due comuni, situati proprio a confine della futura discarica.

LEGGI ANCHE: Nodo discarica, Zingaretti: “Valutiamo carte ma non ci sarà una nuova Malagrotta”

“Il presidente Marinello – ha aggiunto Cecchi – ha accolto le nostre richieste e in tempi brevi chiederà approfondimenti al ministro Orlando. Siamo convinti – conclude – che le istituzioni riusciranno a fare loro le nostre intenzioni perché è impossibile realizzare la discarica di Roma Capitale in un’area di pregio e per di più a ridosso del nostro comune”. Pasquale Calzetta, intervenuto in rappresentanza dei Comitati e delle Associazioni del territorio che si stanno battendo contro la discarica, ha fatto un’analisi tecnica e ripercorso le tappe principali della vicenda da quando era presidente del Municipio XII di Roma.

Infine, l’intervento dell’on. Aracri che ha avanzato due richieste: la prima di acquisire la documentazione utile a capire quali siano stati i criteri di valutazione e individuazione di quell’area, e dunque di un’indagine conoscitiva, la seconda di riprendere in esame un vecchio studio tecnico dal quale erano emerse diverse zone sprovviste di qualsiasi vincolo ambientale e paesaggistico dove far nascere una nuova discarica per il dopo Malagrotta. Nel frattempo i quattro comuni castellani interessati al problema della discarica Falcognana (Marino, Ciampino, Castel Gandolfo e Albano) insieme ai Comitati e alle Associazioni del territorio, hanno presentato una nuova richiesta di audizione urgente al presidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, Ermete Realacci, che a giorni verrà convocata.