Boom Bioparco: nel 2013 +25% di visitatori

0
34
 

Il 2013 è l'anno dei record per il Bioparco di Roma: dal primo gennaio a Ferragosto i visitatori sono stati 400 mila, con un aumento del 25% rispetto allo stesso periodo del 2012. Ad annunciarlo è la Fondazione Bioparco di Roma. «Si tratta di un risultato importante, considerata la crisi economica, e a fronte di un meteo molto sfavorevole nei primi mesi dell'anno, con marzo che è stato il piu'' piovoso negli ultimi 231 anni, per non parlare di maggio», sottolinea il presidente della Fondazione Bioparco, Federico Coccia.

«Il grande successo- spiega Coccia- è il risultato innanzitutto della nuova impostazione della gestione, basata su un affiatato lavoro di squadra, oltre, naturalmente, all'elevata capacità tecnica dello staff zoologico e veterinario. Una comunicazione massiccia e costante del Bioparco sui media ha inoltre dato i suoi frutti, generando feedback positivi anche a livello internazionale».

«Una novità accolta in modo entusiastico dal pubblico e che ha superato di gran lunga le nostre aspettative- continua il presidente della Fondazione- è l'area Farfalle&Co, dedicata alle farfalle, agli altri insetti e ai loro parenti più stretti. Basti pensare che dall'apertura, il 20 aprile 2013, a Ferragosto, l'area è stata visitata da oltre 100 mila persone. E per accontentare le innumerevoli richieste dei bambini e del mondo della scuola, abbiamo deciso di prorogarla di un altro anno. L'area è un'eccellenza sia dal punto di vista didattico, per la presenza di animali che suscitano forti emozioni, che da quello scientifico, in quanto è possibile osservare comportamenti di creature che difficilmente potrebbero essere ammirati in natura».

E Coccia assicura che «il meglio deve ancora arrivare», visto che «ci aspettiamo un ulteriore miglioramento del trend grazie all'imminente apertura del Museo del Crimine ambientale, che stiamo realizzando in collaborazione con il Corpo forestale dello Stato. Il Museo, unico nel suo genere in Europa, ha l'obiettivo di sensibilizzare il grande pubblico sul commercio illegale di fauna e flora in via d''estinzione. Inoltre, sempre sul fronte dell'educazione ambientale- conclude il presidente- prossimamente il Bioparco ospiterà un''altra area tematica dedicata ai dinosauri, e un'importante rassegna sulle invenzioni di Leonardo ispirate agli animali».