Papi Santi, Ignazio Marino chiede soldi. Città nel caos

0
41

Santi o no qualcuno le spese le deve pur pagare e certamente non la Capitale che è in profondo rosso. Così Ignazio Marino che i conti li sa fare, prende e carta e penna e scrive al Governo. «Abbiamo calcolato i costi aggiuntivi per una cifra pari a 5 milioni di euro per l”intero periodo della canonizzazione dei due Papi.» Legittima richiesta cui ricorreva anche Alemanno quando si trattava  di eventi speciali, ma il fatto è che Ignazio ormai ha scelto una linea chiara, quella di far pagare i costi allo stato di ogni emergenza e lo dice chiaramente quando afferma «Questo è un esempio tipico dei costi che Roma, come altre capitali del mondo, ha per l”esercitare il suo ruolo di capitale.»

IL PIANO STRAORDINARIO – Ma vediamo come il Campidoglio si attrezza ad affrontare l’evento.  Trasporti pubblici potenziati, con le metropolitane attive no stop anche di notte dal 26 aprile mattina alla mezzanotte e mezza del 28. Attivazione del nuovo piano pullman turistici con 4.326 posti bus per 216mila persone piu” 384 di aree di sosta lunga per altre 19.200 persone. Un piano speciale dell”Ama, con il posizionamento di 980 bagni chimici in tutte le aree di maggiore afflusso e nelle stazioni, di cui 439 solo in zona San Pietro, più 20 presidi fissi di pronto intervento per il mantenimento e il ripristino del decoro urbano. Circa 6.400 agenti della Polizia locale con prestazioni straordinarie in campo dal 13 al 28 aprile. Via dei Fori Imperiali completamente pedonalizzata da piazza Venezia a piazza del Colosseo dal 18 aprile fino alle 19 del 4 maggio. Questi alcuni dei punti  del piano servizi p per la canonizzazione dei Papi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II che si terra” il 27 aprile.

GIORNI DI CAOS – Un piano che partira” il 26 aprile e si concluderà il 28, coinvolgendo tutti i comparti del Comune, passando per la Protezione civile e per l”Ares, fino all”Opera romana pellegrinaggi. In particolare, la Protezione civile metterà in campo 2.630 volontari h24, con la distribuzione di 4 milioni di bottigliette d”acqua. Ci sara” poi un piano sanitario, predisposto dall”Ares 118, che vedra” il giorno del 27 aprile 13 punti medici avanzati, 5 di rianimazione, 42 mezzi di soccorso avanzato, 64 base e 81 squadre di soccorritori. Dal 26 al 28, poi, saranno posizionati 3 punti di accoglienza turistici temporanei aggiuntivi presso la basilica di Santa Maria Maggiore, piazza del Popolo e piazza Risorgimento, mentre i Pit di Termini, Fori Imperiali, Castel Sant’Angelo e piazza delle Cinque Lune estenderanno il proprio orario fino alle 22. Previsto anche il lancio di una nuova card ”Roma pass 48 hours” per l”evento.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SUL CAMPIDOGLIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”8″]