Papi santi, la protezione civile monitora il servizio

0
67

Il sindaco Ignazio Marino arrivato in bici a piazza San Pietro, oltre un milione di bottigliette d’acqua distribuite, tante chiamate al 113 per bambini che si sono persi tra l’enorme folla dei fedeli: é iniziata così a Roma la giornata della canonizzazione dei due Papi.

Chiusa per l’afflusso straordinario la fermata Ottaviano della metro A. Dall’inizio dell’evento, ieri, il 118 ha soccorso oltre 70 persone. Le Ferrovie dello Stato segnalano traffico regolare e hanno potenziato il servizio.

LE GIORNATE SANTE – Da ieri è lavoro straordinario per protezione civile e le autorità di Roma capitale, complice la giornata di canonizzazione dei papi Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII. Erano attesi tra i due e i tre milioni di persone per l’importante evento religioso e così è stato. Tutto regolare in ogni caso, con nessun caso particolare di problemi di ordine pubblico. Intanto l’assessore all’Ambiente di Roma Capitale Estella Marino e il direttore della Protezione Civile del Campidoglio Mario Vallorosi coordinano il lavoro della Sala COC, allestita nella centrale operativa di Porta Metronia per monitorare lo svolgimento dei servizi erogati dal Campidoglio in occasione dell’evento.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]