Comune di Roma, Sel sempre più critica sul bilancio

Mentre Alfio Marchini attacca su Mafia capitale e vigili urbani, Ignazio Marino rilascia interviste dagli Stati Uniti

0
209
Comune di Roma, approvato il bilancio 2013 senza aumenti di tasse

Se n’è accorta anche la cronaca romana di Repubblica, ma pare proprio che il ruolo critico, tutto interno alla maggioranza, spetti oggi a Sel che pure vanta con Luigi Nieri il suo vice sindaco in Campidoglio. Ammutolito il Pd dopo la vicenda di mafia Capitale che ha fatto balzare all’onore delle cronache l’ex presidente dell’assemblea capitolina Coratti e l’ex assessore alla casa Ozzimo, i consiglieri Sel si sono scatenati prima  senza accodarsi alle polemiche anti pizzardoni  dopo la vicenda della notte di san Lorenzo.  Poi sulla bozza di bilancio che nessuno ha ancora materialmente visto nella sua stesura, ma sulla quale ieri la maggioranza ha discusso con gli assessori al bilancio Silvia Scozzese e quello ai trasporti Improta.

LE CRITICHE DELLA CESARETTI – Ancora stamane la consigliera di Sel Annamaria Cesaretti su Facebook criticava la scelta di concentrare su questo bilancio i 450 milioni di tagli previsti dal piano triennale presentato l’anno scorso al Governo, perché una città come questa «ha bisogno  di un progetto di città che rilanci occupazione, servizi sociali, nuove forme di welfare.» Aggiungendo  «pensiamo a forme di lavoro minimo garantito, già sperimentato a Milano, che rispondendo a esigenze di cura della città creano occupazione e reddito. Pensiamo ai poli civici, luoghi che unendo le energie di associazioni, volontariato, scuole e Municipi potranno essere luoghi di assistenza alla povertà, di prima assistenza sanitaria, di cultura e socialità» Ieri il capogruppo di Sel Gianluca Peciola se ne era addirittura andato dal vertice tra i capigruppo di maggioranza e i due assessori.

MARCHINI UNICA OPPOSIZIONE – Ma anche l’opposizione di destra, pure coinvolta nell’inchiesta di Pignatone, appare afona eccetto l’imprenditore Alfio Marchini che ancora ieri dai microfoni di Radio Cusano Campus attaccava duramente il sindaco; «Per due settimane il sindaco ci ha raccontato che lui era l’unica persona fuori da ”Mafia Capitale” e portava come prova inconfutabile di questo, il fatto che dalle intercettazioni emergesse che per l’organizzazione criminale lui era un problema. Quando però aveva bisogno di nominare un suo amico come assessore ai Lavori pubblici (Maurizio Pucci ndr) se n’è fregato delle intercettazioni in cui questo signore veniva descritto come uno che rubava per conto proprio e per conto del partito.» Per quanto riguarda la vicenda dei vigili e del salario accessorio per i dipendenti comunali Marchini ha detto che negli ultimi 20 anni l’amministrazione pubblica «invece di fare un aggiornamento agli stipendi dei proprio dipendenti, ha trovato l’escamotage del salario accessorio.» Quindi ora «il sindaco non può dire dall’oggi al domani che vuole cambiare quella norma. Quando ci sono persone che vivono con 1.300 euro al mese e ne vedono 400 euro a rischio.»

MARINO NEGLI STATI UNITI – Nel frattempo Ignazio Marino intervistato dal Corriere della Sera ad Harward, da cui si appresta a rientrare fra qualche giorno, fa sapere anche in relazione ai recenti arresti di imprenditori e funzionari de municipi che «Roma è curabile» e se lo dice il chirurgo c’è da credergli. Dopo aver accennato che l’ufficio del neo assessore alla legalità Sabella è proprio di fianco al suo, ha spiegato che il meccanismo del salario accessorio «doveva essere cambiato: il dialogo con i sindacati è ripreso e altri incontri ci saranno. Poi – ha aggiunto- credo che i dipendenti di Roma adesso siano orgogliosi di poter tenere aperti gli uffici per i cittadini anche di pomeriggio.» Per quanto riguarda i vigili è cero che «possono ricucire il rapporto di fiducia con la popolazione, ma adesso da loro mi aspetto dei segnali.»

[form_mailup5q lista=”campidoglio”]

È SUCCESSO OGGI...