Mafia Capitale, rivoluzione appalti in Campidoglio

Ignazio Marino: «Un atto fondamentale per dimostrare con i fatti che quel mondo di mezzo non esiste»

0
210

Rotazione dei componenti delle commissioni giudicatrici, partecipanti estratti a sorteggio casuale da appositi elenchi di operatori accreditati, dichiarazione sui finanziamenti effettuati a partiti, esponenti politici, fondazioni, associazioni o consorzi, pubblicazione sul sito dell”amministrazione di tutti gli atti delle gare, comprese quelle informali. Sono i punti cardine delle nuove regole sulle gare di appalto varate dal Campidoglio, un pacchetto di misure contenuto in una memoria approvata di Giunta che supera in alcuni casi i limiti gia” fissati dalla legge, con l”obiettivo di contrastare la corruzione e non ricorrere piu”, se non in casi di effettiva e imprevedibile emergenza, all”assegnazione di appalti senza gara. A presentare il provvedimento sono stati stamattina a Palazzo Senatorio il sindaco di Roma, Ignazio Marino, e l”assessore a Legalita” e Trasparenza, Alfonso Sabella.
“Siamo di fronte a una vera e propria rivoluzione- ha detto Marino- un atto fondamentale per dimostrare con i fatti che quel mondo di mezzo, che l”indagine della Procura ha portato alla luce e che ha troppo a lungo inquinato la gestione della citta”, e” finito per sempre”.

APPALTI SOSPETTI – Il sindaco Ignazio Marino e l”assessore Alfonso Sabella hanno consegnato stamattina al presidente dell”Anac, Raffaele Cantone, l”elenco definitivo degli appalti sospetti riguardanti il Campidoglio tra il 2010 e il 2014, arrivando a 120 procedure dopo un”indagine partita da un numero molto piu” alto. “Gli appalti che potevano rientrare nella categoria su cui indagare sono 13mila, compresi i Municipi, tra il 2010 e il 2014”, ha spiegato Marino a margine di una conferenza stampa in Campidoglio, sottolineando che “di questi, l”assessore Sabella ne ha individuati come maggiormente a rischio infiltrazione 120, meno dell”1% del numero complessivo, e li abbiamo consegnati stamattina al generale Carofiglio della Guardia di finanza e al presidente Cantone”. “Stamattina abbiamo consegnato a Cantone un elenco di appalti che per alcune caratteristiche oggettive potrebbero anche essere sospetti, secondo criteri che la scorsa settimana avevamo concordato con lo stesso Cantone- ha aggiunto Sabella- Contiamo molto sul supporto dell”Anac, insieme potremo fare un grande lavoro”.

[form_mailup5q lista=”campidoglio”]

È SUCCESSO OGGI...

Elezioni, roma, comune, campidoglio, Giachetti, Morassut, Bertolaso, Storace

Sgomberata piazza Indipendenza, Ama provvede alla pulizia straordinaria dell’area

E’ terminata l’operazione di polizia finalizzata al ripristino delle condizioni di vivibilità, legalità, igiene e sicurezza in piazza Indipendenza ed in via Curtatone. Tutte le persone presenti sui giardini sono state allontanate, mentre gli occupanti...

Esce di galera con un permesso premio e va a rapinare una posta

Gli investigatori della Polizia di Stato del commissariato Primavalle, che svolgevano le indagini sulla rapina a un ufficio postale del 16 agosto scorso, non potevano riconoscere il malvivente, a volto scoperto, per il semplice fatto che...

Maxi sequestro di droga: 322 kg di marijuana. Quattro giovani arrestati alle porte di...

Quattro persone arrestate e 322 Kg di marijuana sequestrati sono il bilancio di un'operazione dei carabinieri della Compagnia di Frascati a conclusione di una breve attività d'indagine, avviata qualche giorno fa. In manette sono...

Sgombero piazza Indipendenza, soluzioni del Comune non gradite

Sono stati sgomberati alle prime ore del mattino i giardini di piazza Indipendenza, abusivamente occupati da circa 100 cittadini stranieri che da anni occupavano lo stabile di via Curtatone.  L'intervento - si legge in una...
Foto archivo

Sgombero piazza Indipendenza: bombole contro le forze dell’ordine

Sono stati sgomberati alle prime ore del mattino i giardini di piazza Indipendenza, abusivamente occupati da circa 100 cittadini stranieri già occupanti di via Curtatone. L’intervento si è reso urgente e necessario dopo il rifiuto...