Roma Multiservizi: i lavoratori scioperano in Campidoglio

Ancora una protesta per chiedere un cambio di strategia: a rischio 3500 posti di lavoro

0
410

Dopo le proteste dello scorso marzo continua il dramma dei lavoratori di Roma Multiservizi: 3500 posti nei settori del verde pubblico, manutenzione, pulizie, mense a servizio della cittadinanza romana sono in bilico a causa delle nuove gare a ribasso messe in piedi dal Comune, che non garantiscono gli attuali lavoratori.

SCIOPERO DALLE 10 – Dalle 10 di stamattina alcuni lavoratori in sciopero presidiano il Campidoglio perché tra pochi giorni potrebbero perdere il posto di lavoro all’interno di questa società partecipata al 51 per cento dal comune di Roma e al 49 per cento dal colosso Manutencoop. Già 48 persone che erano addette nell’ambito della manutenzione del verde pubblico hanno perso il lavoro nei giorni scorsi, mentre altre 79  impiegati nei cimiteri comunali potrebbero perderlo tra pochi giorni.

APPELLO A MARINO – Ora i dipendenti in protesta fanno appello al sindaco Marino perché cambi strategia (magari scegliendo di indire una gara di tipo diverso) e non dimentichi le ragioni di persone che lavorano per vivere: “Siamo le vittime del decreto Salva Roma – spiegano in una nota – che sta facendo lacrime e sangue sulle spalle dei lavoratori, e a rimetterci siamo noi che guadagniamo dalle 300 alle 800 euro al mese, stipendi al limite della sopravvivenza e che  ogni giorno con professionalità lavoriamo nella pulizia delle scuole comunali e degli asili nido e nel trasporto dei bambini disabili”.

LA NOTA – “Ci siamo sentiti rispondere dal Sindaco Marino e dai suoi Assessori – proseguono – che bisogna fare sacrifici per il Decreto Salva Roma, che l’inserimento della clausola sociale negli appalti è contro la normativa europea del libero mercato. Perché allora invece di consentire che vengano assegnate gare con il massimo ribasso non si tutelano i lavoratori, sapendo che l’azienda vincitrice non sarà in grado di riassorbire i dipendenti ? Perché non si prevede che negli appalti non sia almeno applicato un punteggio più alto alle aziende che assicurano totalmente la riassunzione dei lavoratori? Per questo oggi protestiamo, e chiediamo solo di continuare a lavorare per poche centinaia di euro, i sacrifici del Salva Roma, vengano chiesti a chi prende stipendi con uno zero in più, rispetto ai nostri”.

[form_mailup5q lista=”campidoglio”]

È SUCCESSO OGGI...

Incendia i furgoni di una ditta, lo riconoscono dai tatuaggi e dalle ustioni

Ha scavalcato la recinzione di una ditta di trasporti e, una volta giunto sul piazzale, ha rivolto la sua attenzione ad alcuni furgoni parcheggiati, sui quali ha versato del liquido infiammabile che aveva portato...
autobus atac

Controlli sui mezzi pubblici, presi cinque borseggiatori in poche ore

Nell’ambito dei servizi di prevenzione per la sicurezza della Capitale, i carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno intensificato i controlli a bordo dei mezzi pubblici e delle fermate della metropolitana, per garantire maggiore...

Sgombero piazza Indipendenza, soluzioni del Comune non gradite

Sono stati sgomberati alle prime ore del mattino i giardini di piazza Indipendenza, abusivamente occupati da circa 100 cittadini stranieri che da anni occupavano lo stabile di via Curtatone.  L'intervento - si legge in una...

Maxi sequestro di droga: 322 kg di marijuana. Quattro giovani arrestati alle porte di...

Quattro persone arrestate e 322 Kg di marijuana sequestrati sono il bilancio di un'operazione dei carabinieri della Compagnia di Frascati a conclusione di una breve attività d'indagine, avviata qualche giorno fa. In manette sono...
Foto archivo

Sgombero piazza Indipendenza: bombole contro le forze dell’ordine

Sono stati sgomberati alle prime ore del mattino i giardini di piazza Indipendenza, abusivamente occupati da circa 100 cittadini stranieri già occupanti di via Curtatone. L’intervento si è reso urgente e necessario dopo il rifiuto...