Migranti, al Lazio assegnati 5050 posti. Ma ce ne sono già 8482

Il prefetto di Roma ha illustrato al Senato i numeri dell'accoglienza nel territorio della nostra regione

0
414
castelnuovo immigrati

Roma e Lazio sono il territorio che sopporta il peso maggiore in termini di ospitalità verso i migranti. Lo dicono i dati del Viminale: tra centri governativi, temporanei e Sprar il ministero dell’Interno assegna al Lazio 5.050 posti, anche se ad oggi il sistema di accoglienza ne ha già presi in carico molti di più, ben 8.482. Ne emerge un quadro nel quale Roma e la sua provincia sono già ampiamente coinvolte nell’accoglienza, così come ha fatto sapere ieri in commissione migranti il prefetto di Roma Franco Gabrielli che ha tracciato il quadro complesso dell’accoglienza in un momento cruciale come quello che sta vivendo la capitale. Gabrielli ha ricordato i numeri della capitale e del suo hinterland: “Nella provincia di Roma insistono sia un Cara, a Castelnuovo di Porto, che, a ieri, accoglie 900 persone, e un Cie, a Ponte Galeria, dove in questo momento ci sono 100 persone (30 donne e 70 uomini)”. Poi ci sono i centri gestiti dal sistema degli Sprar che “sia come Capitale che come città metropolitana – ha spiegato Gabrielli –  gestisce 4 mila ospiti”. Di fronte a una situazione in continua evoluzione Gabrielli ha indicato il suo punto di vista per una buona gestione dei migranti: “La chiave di volta sono i territori: o li mettiamo al vertice delle nostre attenzioni o non andiamo da nessuna parte. Si creano solo tensioni sociali e non si fa un servizio a queste persone che vivono in un limbo che non serve nè a loro nè a noi”. Gabrielli ha riferito alla Commissione di palazzo San Macuto di aver chiesto una disponibilità di 1.500 posti ai sindaci dei 121 comuni della provincia di Roma “per assegnare uno 0,15 di carico rispetto alla popolazione residente”. Ufficializzate quindi le cifre delineate per grandi linee circolate all’inizio dell’emergenza migranti: in commissione il Prefetto ha anche ironizzato sulla finora scarsa adesione dei comuni alle richieste ribadendo però che questo “è l’unico modo per gestire in modo intelligente la criticità”. Gabrielli ha poi evidenziato che al momento esistono “quattro situazioni che stiamo monitorando. Due sono note, nel comune di Marino e Casale San Nicola” poi ce ne sono altre due “nel comune di Santa Marinella e un’altra su Roma, per cui attendiamo la disponibilità dell’immobile, ma parliamo complessivamente di 200 posti. Siamo ancora molto molto lontani dai 3.000 richiesti”. Del resto, ha proseguito il Prefetto “Mafia capitale ha azzoppato gran parte della cooperazione sociale di questa città. Di fatto c’era un duopolio che ha fatto sì che si realizzasse una coazione a ripetere, visto che si andava sempre a guardare l’esperienza-ha spiegato Gabrielli- Con il nuovo bando spezzeremo questa logica perchè punteremo sul controllo di qualità, che è la chiave di volta del tema”.
Quindi il quadro della situazione: “Davanti al massiccio flusso di migranti, la Prefettura di Roma ha fatto due bandi, uno il 4 luglio 2014 e l’altro nel febbraio 2015, i cui effetti ricadono anche nella mia gestione – ha spiegato Gabrielli – Il bando di luglio riguardava 2.078 posti messi a bando e fu vinto dalla cooperativa Atlante. Nell’arco temporale in cui il bando ha potuto esplicare i suoi effetti, sono state collocate 1.999 persone. Una pressochè coincidenza tra i posti messi a bando e i posti effettivamente occupati”. E’ andata diversamente, invece, per il secondo bando. “Nel febbraio 2015 la Prefettura ha fatto un nuovo bando – ha continuato Gabrielli- più sostanzioso: per 3.185 posti. Ma qui casca l’asino. Il bando è post eventi ”Mafia Capitale” e i risultati sono sotto gli occhi di tutti: dei 3.185 posti al bando, ad oggi solo 825 sono coperti”. “Ora stiamo preparando un terzo bando – ha annunciato infine Gabrielli – saremo ancora più selettivi e andremo a incidere maggiormente sul monitoraggio ma soprattutto sulla rendicontazione dei servizi resi”.

È SUCCESSO OGGI...

Roma, anziano si smarrisce e viene ritrovato dalla polizia

Sono stati gli agenti in servizio presso la Sezione Sicurezza della Questura, durante un giro di perlustrazione a piedi intorno al perimetro, ad accorgersi che quell’anziano che camminava scalzo su via Quattro Fontane, a...

“Se viene la polizia ti sgozzo davanti a loro”, in manette 27enne

“Se viene una macchina della polizia ti sgozzo davanti a loro, dammi trenta euro”. E’ l’ultima minaccia che ha rivolto alla madre; tossicodipendente romano 27enne, è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato del...
Bimba morta cosenza

Due incidenti in poche ore, 1 morto e 4 feriti. Uno è gravissimo

Grave incidente ieri con tre mezzi coinvolti e quattro feriti di cui uno grave. È avvenuto in via Ostiense all'incrocio con via Pellegrino Matteucci. Sul posto sono intervenuti gli agenti dell'VIII gruppo Tintoretto della polizia...

Clonazione delle carte di credito e bancomat, skimmer sofisticato per rubare i dati

Nel corso di una mirata attività preventiva, i carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un cittadino romeno di 26 anni, in Italia senza fissa dimora, con l’accusa di intercettazione illecita...

Droga, 2 arresti a Ladispoli: l’operazione dei carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno effettuato nel weekend trascorso un servizio coordinato di controllo del territorio di Ladispoli al fine di prevenire e reprimere lo spaccio di sostanze stupefacente. Proprio nel fine...