Nidi, centinaia di maestre in Campidoglio

0
816

Sono centinaia le maestre dei nidi convenzionati di Roma che questa mattina hanno affollato piazza del Campidoglio. Centinaia di donne che chiedono dignita’ per il loro lavoro e per la categoria che “rischia di scomparire”. La protesta, organizzata dal Coordinamento Nidi convenzionati, si sta svolgendo mentre nell’aula Giulio Cesare di Palazzo Senatorio e’ in corso il Consiglio comunale da cui dovrebbe uscire la delibera che – salvo cambiamenti – obblighera’ le famiglie a mettere il nido convenzionato solo come ultima preferenza tra le 6 totali.
“In questo modo ci uccideranno- ha detto all’agenzia Dire il presidente dell’Associazione generale cooperative italiane del Lazio, Eugenio De Crescenzio- le iscrizioni ai convenzionati negli ultimi anni sono diminuite. Con una delibera del genere rischiano di precipitare totalmente. Oltre comportare disagi per le famiglie, che magari hanno una struttura convenzionata vicino casa e sono costrette a spostarsi di chilometri per portare il figlio a un asilo pubblico”.
Sono in tutto 2mila le maestre che lavorano nei nidi convenzionati a tempo indeterminato: “Una forza lavoro altamente qualificata- ha aggiunto De Crescenzio- che di questo passo non si sa che fine potra’ fare. Questa amministrazione ha deciso di favorire il pubblico a discapito nostro e delle famiglie”. “Siamo in tante- ha sottolineato una manifestante- e aumenteremo nel corso della giornata. Non potremo essere tutte e 2mila, perche’ il servizio negli asili non lo interrompiamo e qui siamo una rappresentanza”.
Presenti al sit-in anche alcuni consiglieri di opposizione tra i quali il capogruppo Pd, Michela Di Biase, la consigliera democrat Valeria Baglio e il capogruppo Fdi, Fabrizio Ghera.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...