A Montecitorio camera ardente per Alfredo Reichlin

La commemorazione dalle 15 nella Sala della Lupa

0
1144

Dalle nove e mezza di questa mattina e fino alle 14.30 è aperta la camera ardente di Alfredo Reichlin allestita nella sala Aldo Moro di Montecitorio. Dalle 15, invece, nella Sala della Lupa, si terrà una commemorazione per ricordare lo storico dirigente politico di sinistra scomparso martedì 21 marzo all’età di 91 anni.

CHI ERA ALFREDO REICHLIN

Reichlin, ex PdS, partigiano, allievo di Palmiro Togliatti, fu dirigente del Pci e direttore de l’Unità. Approdò poi nel PdS, nei Ds e, nel 2007, entrò nel Pd. Alle ultime primarie del partito, quelle del 2013, aveva appoggiato Gianni Cuperlo.

Nel suo ultimo articolo, pubblicato dall’Unità il 14 marzo, aveva scritto “Sono afflitto da mesi da una malattia che mi rende faticoso perfino scrivere queste righe. Mi sento di dover dire che è necessario un vero e proprio cambio di passo per la sinistra e per l’intero campo democratico. Se non lo faremo non saremo credibili nell’indicare una strada nuova al paese”.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...