Virginia Raggi diserta Fosse Ardeatine, tweet al veleno contro di lei

0
1520
Virginia Raggi
Virginia Raggi

“Fosse Ardeatine primo luogo visitato con fascia tricolore. Sciacallaggio contro di me non si ferma neppure di fronte al valore della Memoria”.
Posta su twitter Virginia Raggi che si sta riposando sui campi innevati dell’Alto Adige, ma sciacallaggio o no lei alle celebrazioni delle Fosse Ardeatine non c’era. C’è stato invece il suo vice Bergamo, che proveniente dalla sinistra, la memoria di questo evento ha sempre ben viva e non si è risparmiato nobili parole.
Il fatto è che la rete, il mitico web che dovrebbe garantire il governo grillino per i prossime vent’anni si sbizzarrisce in commenti spesso volgari o faziosi ma talora anche gustosi.
Ve ne diamo un repertorio a partire dal senatore del pd Stefano Esposito che twitta “Virginia Raggi lascia perdere gli sciacalli il problema a Roma sono i cinghiali. Dammi retta molla gli sci e torna Roma c’e’ tanto da fare“. A seguire sempre dal Pd Luciano Nobili che cinguetta “È davvero molto triste che il sindaco di Roma sia assente da celebrazioni delle #FosseArdeatine. Neanche con Alemanno una vergogna simile“. Su Facebook commenta invece Gianluca Peciola, ex capogruppo di Sel in Campidoglio.

RAGGI ASSENTE, PRIMA VOLTA NELLA STORIA

Il Sindaco di Roma diserta, prima volta nella storia, le celebrazioni dedicate ai martiri delle Fosse Ardeatine, per superiori impegni istituzionali: gli sci. Assente dalla vita della città e dalla sua Memoria“. E ancora dal Pd l’onorevole Gennaro Migliore: “Virginia Raggi assente alle celebrazioni delle #FosseArdeatine. Una Sindaca senza memoria è una Sindaca senza futuro“. Per inciso Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, fa notare che “La sindaca Raggi non sente esigenza di tornare dalla montagna neppure per avere informazioni su cittadina ferita a Londra #raggiinmontagna“. E la consigliera capitolina Valeria Baglio scrive “Cerimonia #fosseardeatine, assente la #Sindaca #Raggi: è la prima volta per la città. A #Roma anche la #MEMORIA va in vacanza“. Sin qui l’opposizione che non dà l’impressione di una belva bavosa a caccia di carogne, ma fa semplicemente delle riflessioni rispetto a un evento che ha visto sempre presenti i sindaci di Roma di qualunque colore fossero.

LE PAROLE DI RUTH DUREGHELLO

Chi invece non cinguetta ma le canta chiaramente è la presidente della Comunità Ebraica romana Ruth Dureghello che in un comunicato scrive: «Ognuno può scegliere di andare in vacanza quando ritiene più opportuno, è ovvio che in alcuni momenti bisognerebbe prestare attenzione a quello che c’è intorno e dare il giusto valore anche alla circostanza particolare. Il clima generale ce lo impone, anche quello che sta accadendo a Londra e, pochi minuti fa, ad Anversa», con riferimento all’auto con targa francese guidata da un nord africano che stamane ha tentato di investire pedoni ad Anversa.
Giuliano Longo

Virginia-Raggi-Annuncio-Facebook

Leggi anche Paola Perego attacca la dirigenza Rai, Dall’Orto: «Nessuna indicazione»

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...