Campidoglio, firmato l’accordo per il contratto decentrato dei dipendenti

0
506
Dopo l’esito positivo della consultazione del personale e l’ok degli organismi di controllo contabile, oggi pomeriggio è stata firmata definitivamente l’ipotesi di accordo siglata dall’amministrazione capitolina e dalle rappresentanze sindacali il 4 maggio.

 

Remunerare i dipendenti sulla base del raggiungimento degli obiettivi di cui si deve dotare ogni struttura compatibilmente con le risorse professionali e strumentali a disposizione, compensare i disagi operativi e le responsabilità. Su questi pilastri si fonda l’intesa. Si esce così dalla stagione dell’atto unilaterale. Dal 1 luglio sarà possibile applicare nuove regole condivise, recuperare nelle buste paga i pesanti tagli degli ultimi due anni e mezzo, restituire ai dipendenti il giusto riconoscimento professionale e sbloccare i percorsi di carriera fermi dal 2010.

 

Il rilancio delle relazioni sindacali è la condizione essenziale per intervenire nei processi di riorganizzazione ed efficientamento della macchina amministrativa, quindi per migliorare i servizi offerti ai cittadini e le condizioni di lavoro di chi opera ogni giorno affrontando le mille difficoltà dovute alla carenze di organico e all’impossibilità di rispondere in modo adeguato ai bisogni.

 

Ci aspettiamo che l’amministrazione di Roma Capitale, l’ente locale più grande d’Italia, ci aiuti ora a sostenere il rinnovo del CCNL, fermo dal 2009, e a sbloccare le limitazioni del turn over, per poter mettere linfa nuova e personale con nuove competenze al servizio dei romani. Senza nuovo personale, infatti, sarà sempre più difficile preservare i servizi e quindi rilanciarli.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Roma, branco rapina giovane: carabinieri arrestano 5 persone

Ieri notte, i Carabinieri della Stazione di Roma San Pietro hanno arrestato 5 persone - un 22enne e un 30enne tunisini, due 18enni marocchini e un 24enne della provincia di Salerno, quattro di loro...