Roma Capitale, zanzara tigre: braccio di ferro fra i disinfestatori e la giunta Raggi

0
527
Allarme zanzara tigre nel Lazio: + 30% in questi giorni

Non si placa la bagarre, fra Comune di Roma Capitale e A.N.I.D., rispetto all’Ordinanza n. 62/2017 in tema di contrasto della zanzara tigre. Il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio ha infatti respinto il ricorso presentato dall’Associazione Nazionale delle Imprese di Disinfestazione contro il documento.

Le ragioni di A.N.I.D., che ha bollato l’ordinanza come “un esempio di superficialità con troppe incongruenze”, non sono bastate al giudice del TAR che ha rispedito al mittente il ricorso. La decisione è stata accolta con entusiasmo dall’Assessore alle Politiche Ambientali del sindaco Virginia Raggi, Pinuccia Montanari: “Roma Capitale porta a casa un’importante vittoria […]. La nostra ordinanza è la prima nel suo genere ad essere adottata in una grande metropoli italiana. Basata sulla prevenzione, sulla lotta antilarvale con prodotti biologici e sulla drastica riduzione di sostanze ad elevata tossicità, è salva grazie al Tar del Lazio che ne ha riconosciuto l’importanza,  anche al fine di tutelare la salute dei residenti nel territorio di Roma Capitale, compresi quelli affetti da gravi forme di allergia e intolleranze”.

Alle parole dell’Assessore capitolino ha risposto l’Associazione Nazionale delle Imprese di Disinfestazione: “Non possiamo che concordare sui contenuti della dichiarazione dell’Assessore Montanari. Chi conosce l’attività, la missione e la storia della nostra Associazione sa bene che ci siamo sempre schierati a fianco della salvaguardia della salute delle persone, degli animali e delle cose, anche a costo di perdere consensi imprenditoriali. Siamo anche sempre dalla parte della legalità e della professionalità e ci battiamo perché queste attività vengano svolte da operatori professionali in regola con la legge e che posseggano i requisiti e le competenze professionali adeguate, e non le amicizie importanti. Su questo fronte non dubitiamo sia schierato anche il Comune di Roma Capitale. Su questi temi la sentenza del TAR del Lazio, superficiale ed evasiva, è stata appellata al Consiglio di Stato, perché affermi la legalità e la professionalità anche in questo delicato settore. Da ultimo – hanno concluso da ANID – ribadiamo l’opportunità che questa problematica sia affrontata con strumenti non occasionali e disomogenei come le ordinanze, ma si definiscano con regolamenti approfonditi ed adeguati, come condiviso da gran parte della Pubblica Amministrazione”.

Luca Priori

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Adr, tutto pronto per “Giocajazz”: a Fiumicino con tre nuovi appuntamenti a misura di...

Prende il via domani la nuova programmazione di concerti e spettacoli jazz ideata da Aeroporti di Roma - in collaborazione con Fondazione Musica per Roma - per intrattenere i passeggeri, in particolare modo famiglie...

Aperossa Festival 2017, a San Paolo e Testaccio musica e cinema gratuiti in piazza

Dopo il successo dei primi due eventi presso la Centrale Montemartini, torna L'Aperossa Festival 2017, iniziativa gratuita che unisce musica, cinema e memoria storica. Gli appuntamenti sono nel quartiere San Paolo (Parco Schuster) e a...
Pugno Anziana Polizia

Ruba un’auto, provoca un incidente e con un coltello rapina una 26enne

Un uomo ha minacciato con un coltello una  giovane romena di 26 anni, costringendola a consegnargli due anelli, tra cui la fede nuziale, un i-phone ed alcune decine di euro. Il responsabile, un magrebino di...

Roma, “Rocky Mannaia” ancora nei guai: è il terrore delle farmacie

Una “carriera” iniziata nel lontano 1997 per un 56enne, con numerosi precedenti per rapina, noto come Rocky Mannaia, è stato sorpreso nuovamente in flagranza dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina mentre...
telecamere di videosorveglianza sicurezza fiumicino

Sicurezza, Regione Lazio: «Inviato solo ora, a bando scaduto, il progetto del Comune di...

“In merito al Bando sulla Videosorveglianza la Regione Lazio non ha alcuna volontà di fare polemica ma semplicemente di ristabilire la verità dei fatti. Quindi, in riferimento alla nota del Comune di Roma si...