Il Coordinamento gestori impianti sportivi ribadisce la sua opposizione alla “notte bianca degli impianti”

0
331

La polemica nasce appena la Co.g.i.s.Co prende posizione contro l’iniziativa capitolina della “notte bianca degli impianti”, ampiamente propagandata dal Comune e che si svolgerà sabato 9 settembre.

Iniziativa cui peraltro sembra aver aderito sì e no il 15% dei gestori.
In risposta a questa presa di posizione ieri il Cinque stelle presidente della Commissione Sport Angelo Diario, usciva con un lungo comunicato che faceva riferimento anche alla reale consistenza, ovvero al numero dei gestori effettivamente aderenti al Coordinamento che controbatte «ci limitiamo a riaffermare con forza la nostra autonoma e rigettiamo qualsiasi tentativo di creare divisioni al nostro interno».

Tanto più che non si comprende da dove Diario abbia potuto leggere il nome ed il numero degli aderenti al Comitato.
Se poi alcuni soci hanno preso una posizione diversa dalle decisioni che l’assemblea aveva tenuto a luglio, dovrebbe essere motivo di compiacimento sulla pluralità di voci al suo interno.

Insomma, prosegue il comunicato il Co.g.i.s.Co è formata da vari soggetti liberi di agire come vogliono.

Nel merito della notte bianca il Coordinamento ribadisce, come già avvenuto in passato, le sue perplessità sulla iniziativa, sulle sue modalità e sull’impatto che questa può avere fra i cittadini.

Quindi prosegue il comunicato «noi continuiamo volere un confronto nelle sedi istituzionali anche sui temi che ha sollevato lo steso Diario (magari unendovi quello del perché le adesioni siano state così poche) e ci auguriamo che possa avvenire con quello spirito costruttivo che ha contraddistinti finora le posizioni di tutti».

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Le promesse (mancate) dei Grillini paralizzano la Salaria

Roma, 22 settembre, la mobilità è insolitamente paralizzata nl quadrante nord della città e non se capisce il motivo. La Via Salaria, solitamente congestionata, ha raggiunto livelli di paralisi totale. Ma stavolta non è semplice...