Pd Genzano, guerra Ercolani-D’Annibale

0
122

Una conferenza stampa per l’unità del Partito Democratico. Un tentativo di ricostruzione di vecchi legami o, forse, «più semplicemente», come dice qualcuno, l’ennesima occasione per una nuova battaglia. A Genzano di Roma da oggi si rinnova la sfida: da una parte Enzo Ercolani, dall’altra Flavio Gabbarini. Sembra di ritornare alla vecchia competizione elettorale.

Si tratta però del congresso del Partito Democratico, che vede di fronte Agostino Cesaroni, già candidato in passato, sostenuto dall’ex sindaco e da buona parte del Pd, e Tonino D’Annibale, ex presidente di Lazioservice, già segretario dei Ds di Genzano, sostenuto dall’attuale primo cittadino, dalle liste civiche collegate e da quella parte di democratici che vuole riappropriarsi del simbolo Pd.
Oggi al centro studi Garibaldi D’Annibale presenterà ufficialmente la sua candidatura. In attesa di conoscere la posizione del suo gruppo, dall’altra sponda del centrosinistra arrivano già le prime reazioni.

«Credo che il manifesto che annuncia questa conferenza sia inopportuno – commenta l’ex sindaco Enzo Ercolani.  Un’intera giunta si schiera a favore di un candidato, un tentativo forse di tirare fuori vecchi rancori e vecchie proposte. La stessa candidatura di D’Annibale – continua Ercolani – non aggiunge nulla al progetto del Pd. Credo che questo non sia il metodo giusto per ritrovare l’unità nel partito».

RIMANI INFORMATO CON TUTTE LE NOTIZIE DI GENZANO DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”21″]