Emergenza idrica, passo avanti per il depuratore dei Castelli

0
81

Al termine dell’odierna conferenza dei Sindaci dell’ATO2 emergono sostanziali novità per i 112 Comuni che vi appartengono. Dei sette punti all’ordine del giorno tre quelli deliberati, a partire dall’approvazione del bilancio della STO. Tra i provvedimenti intrapresi l’approvazione dello schema di convenzione per anticipare ad ogni Comune i fondi per realizzare opere che eliminino situazioni non a norma, ostative al trasferimento della gestione comunale al S.I.I..

Al tavolo hanno partecipato anche esponenti della Regione Lazio e del Comune di Roma, oltre al Commissario prefettizio provinciale, la STO e, naturalmente. il gestore ACEA SPA. Tra le novità più ghiotte dei Castelli l’istituzione di un tavolo tecnico che individui delle soluzioni per la definitiva messa in funzione del depuratore dei Castelli, costato 22 milioni di euro e costruito nel comune di Ardea.  Rinviati al 27 gennaio gli altri punti previsti, tra cui spiccano l’adeguamento tariffario per gli anni 2012-2013 e l’approvazione dell’istruttoria per la restituzione agli utenti della componente tariffaria relativa alla remunerazione del capitale. Rinvio proposto dal Comune di Fiumicino, che insieme ad altri ha palesato una difficoltà nel dover assumere decisioni di tale importanza avendo avuto pochissimi giorni a disposizione, senza un minimo confronto o sostegno dalla stessa Segreteria Tecnica Organizzativa.

Quanto a Velletri, tra i Comuni a dichiararsi contrari a qualsiasi forma di aumento tariffario, il delegato Sergio Andreozzi ha presentato una mozione con la quale ridurre le tariffe per gli utenti che abbiano subito disagi dal servizio di approvvigionamento idrico.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU VELLETRI DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”43″]