Zagarolo, ecco la nuova giunta Piazzai. Toni accesi in Consiglio

Un primo Consiglio da alta tensione. Tra ineleggibilità, nuove nomine e gestacci

0
334
zagarolo

Federica Buiarelli,  vicesindaco con deleghe a Ambiente – Viabilità – Arredo Urbano – Servizi Cimiteriali – Randagismo – Pari Opportunità. E poi Emanuela Panzironi (servizi sociali, culturali e pubblica istruzione), Alessandro Paglia (bilancio, trasporti, personale) Marco Bonini (lavori pubblici e decoro ed infrastrutture) e Massimiliano Petrassi (urbanistica ed attività produttive). Questi tutti gli uomini della squadra di Lorenzo Piazzai che ieri sera in Consiglio comunale ha prestato il suo giuramento di fronte ai cittadini. «Da oggi inizia per noi il momento di responsabilità – ha spiegato il primo cittadino nel suo discorso di apertura. Dopo la campagna elettorale dobbiamo metterci subito al lavoro per dare delle risposte concrete a tutti i cittadini».

BAGARRE IN AULA – Il giuramento era stato preceduto da una polemica in aula per la presunta ineleggibilità del consigliere Aniello Nunziata, candidato in una coalizione di destra in queste passate elezioni. Il problema nasce da una causa legale ancora in corso tra lo stesso Nunziata e il Comune. L’ex comandante dei vigili di Zagarolo si è difeso dicendo che nella vicenda «c’è un accordo tra le parti per la rinuncia consensuale», ma ancora non ci sarebbe l’atto ufficiale. Durante l’assise l’opposizione si è resa subito protagonista abbandonando l’aula in seguito a uno scontro con il neo eletto presidente del Consiglio, Marco Panzironi. Sono volati gestacci e qualche frase condita di parolacce e urla. Insomma non certo un bello inizio agli occhi di una cittadinanza che con grande partecipazione aveva assistito al nuovo corso del governo di centrosinistra.

È SUCCESSO OGGI...