Tornata elettorale decisiva per Renzi anche nel Lazio

0
1939

Le Elezioni Comunali 2017 si terranno in una data compresa tra il 15 aprile e il 15 giugno nei comuni con scadenza naturale del mandato degli organi eletti nel primo semestre del 2012 ed in quelli alle elezioni anticipate perché commissariati o per motivi diversi. Così proprio a ridosso del congresso del Pd andranno alle urne gli elettori di 1.004 comuni, di cui 783 appartenenti a regioni ordinarie e 221 a regioni a statuto speciale.

 

Si voterà in quattro comuni capoluogo di regione (Catanzaro, Genova, L’Aquila e Palermo) ed in ventuno comuni capoluogo di provincia (Alessandria, Asti, Belluno, Como, Cuneo, Frosinone, Gorizia, La Spezia, Lecce, Lodi, Lucca, Monza, Oristano, Padova, Parma, Piacenza, Pistoia, Rieti, Taranto, Trapani e Verona). Superano i 100.000 abitanti le seguenti città: Genova, Monza, Padova, Palermo, Parma, Piacenza, Taranto e Verona.
Una cartina di tornasole anche per la candidatura di Matteo Renzi non solo e non tanto per il congresso che probabilmente ne confermerà la segreteria dei Democratici, quanto per la presidenza del Consiglio che non viene automaticamente garantita dallo statuto del Pd.

 

Tornata elettorale importante anche per i Comuni del Lazio e dell’area metropolitana di Roma.
Per quanto riguarda la Regione i comuni più importanti che andranno al voto sono Froninone che vede attualmente sindaco Nicola Ottaviani eletto con liste di centro destra. In provincia di Latina fra i più impotanti Gaeta con una analoga coalizione, Cori,  Sabaudia, Sezze. Fra i capoluoghi Rieti governata da una coalizione di centro sinistra. In provincia di Viterbo votano fra i comuni più popolosi  Capranica, Montalto Di Castro, Ronciglione e Tarquinia.
Nunerosi sono anche i comuni dell’area metropolitana di Roma (ex provincia) dei quali  forniamo l’elenco completo.  Allumiere, Ardea governata dal centro destra, Camerata Nuova, Capena, Castel Gandolfo. Castelnuovo di Porto,  Cerveteri attualmente amministrata dal centro sinistra, Fonte Nuova recentemente commissariata, idem per Frascati Grottaferrata e Guidonia Montecelio fra i più importanti con i suoi quasi 82.000abitanti. E ancora Labico, Ladispoli con un sindaco di centro sinistra, Lanuvio, Lariano, Manziana, Momte Compatri, Nemi, Nerola e Torrita Tiberina. La grande incognita della prossima consultazione è ancora una volta rappresentata dal Movimento 5stelle di Grillo che l’anno scorso ha strappato al Pd  comuni anche storicamente ‘rossi’ quali Genzano. Una riflessione quella sulle elezioni amministrative dello scorso anno, che è mancata, a livello nazionale, nel Partito di Renzi che si è soffermato invece sull’esito del No al referendum di dicembre. Di qui l’importanza politica di un risultato che non potrà venir relegato agli aspetti puramente locali della competizione, qualunque ne sia l’esito.

Salva

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...