Difesa e salvaguardia dei beni comunali: ecco come la pensa il candidato Bertuzzi

0
483
Grottaferrata, Giampiero Fontana vince il ballottaggio e diventa sindaco

Come candidato Sindaco trovo necessario esprimere la mia opinione sull’utilizzazione dei beni comunali.
La materia è estremamente complessa e copre aspetti diversi, che vanno da una puntuale individuazione dei beni al loro uso ed alla loro manutenzione, senza dimenticare l’utilizzazione degli stessi da parte dei cittadini.
Ho letto che un nostro bene comunale è stato perso (area di Castel De’ Paolis), in quanto acquisito per usucapione, e che un bene limitrofo potrebbe a breve subire la stessa sorte.

Di per sé il fatto è gravissimo, sia per il valore economico rappresentato da questi beni e sia perché risorse importanti vengono sottratte alla collettività. Risulterebbe, inoltre, che altri beni non siano riportati sugli elenchi comunali (Cava Vergati su via della mola vecchia).

Una situazione non certo trasparente e gestibile, alla quale intendo mettere rimedio.

Se queste sono situazioni gravi, altri beni comunali non sono in migliori condizioni, basti pensare a queste criticità:
L’ex biblioteca comunale di via Giuliano della Rovere, con una parte del tetto inesistente e sede di soli eventi sporadici;
Teatro Falcone (ex S. Cuore di via Garibaldi) utilizzato per tante manifestazioni ma tenuto in condizioni di avanzato degrado, con luci rotte, perdite di acqua dal soffitto, poltroncine danneggiate, ecc.;
Mercato coperto di via Principe Amedeo, una rovina pericolante e pericolosa, pur in presenza di una convenzione e di una fideiussione con una società privata;
Mercato di viale S. Nilo, ridotto in pessime condizioni e scarsamente utilizzato, fatto oggetto di vandalismi stupidi e gratuiti;
Il Cavallino, un nostro fiore all’occhiello e un biglietto da visita, trasformato in un gabinetto pubblico, senza alcun vantaggio per l’amministrazione e per i cittadini;
I locali comunali sotto il terrazzo del Cavallino tenuti in uno stato di semiabbandono, con rovi e ramaglie che li sommergono;
Parcheggi, come quello del campo sportivo, tenuti in uno stato di indifferenza e di abbandono;
Parchi e aiuole, come quello di Patmos, di piazza De Gasperi, il parco giochi di Borghetto, aiuole come quelle di viale S. Nilo, ecc. tenuti in stato di semi abbandono, anche perché nessuno in amministrazione pensa a riorganizzare ed assumere qualche giardiniere;
Fontane come quella della rotonda di viale 1° maggio, quella di Corso del popolo e quella principale di piazza Cavour  rovinate e coperte di erbacce.

Un quadro desolante, a cui bisognerà mettere rimedio e che ci mortifica come cittadini. Non ci spaventa confrontarci con questa situazione di degrado e di indifferenza dei beni comuni: la nostra promessa è quella di mettere mano nei primi cento giorni del nostro governo ad una riorganizzazione del nostro patrimonio, patrimonio che intendiamo pubblicare e mettere sul sito comunale, affinché tutti i cittadini possano conoscere e segnalare degradi e usi impropri.

Perché, diciamolo, il patrimonio comunale è il nostro.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Coltiva marijuana in casa, fermato 40enne

Un 40enne di Tarquinia, in uno stanzino nascosto dall’armadio della camera da letto, ha  allestito una serra perfettamente attrezzata per coltivare la marijuana. I carabinieri della Stazione di Tarquinia, nel corso di mirati servizi finalizzati...

Rapina in pasticceria, ladro punta coltello alla gola e il cassiere reagisce

E’ entrato in una pasticceria, ha superato il banco e ha puntato un coltello alla gola al cassiere per farsi consegnare l’incasso. Ma qualcosa è andato storto perché la vittima ha reagito e lo...

Prende la targa dell’auto della sorella e la utilizza per girare con un’auto rubata

Aveva apposto le targhe della vettura intestata alla sorella su un’auto rubata e se ne andava in giro per le vie del quartiere Tor Bella Monaca. Nel corso di un controllo alla circolazione stradale però,...
villa Borghese

Donna tedesca stuprata a Roma, Codacons contro il Comune

  Un esposto alla Procura della Repubblica di Roma affinché siano accertate le responsabilità dell’Amministrazione comunale in merito alla violenza sessuale subita da una donna tedesca a Villa Borghese. “Vogliamo si faccia luce sulla vigilanza nei...

70enne si sente male alla stazione Termini, rianimato e soccorso dalla polizia

Hanno visto un anziano signore camminare a stento, all’interno della stazione Termini. E’ accaduto agli agenti della Polizia di Stato della Polizia Ferroviaria, in servizio all’interno dello scalo. Avvicinatisi e accortisi che l’uomo stava perdendo conoscenza,...