Scuola, 114 edifici a rischio sismico a Roma e provincia

0
101

Manutenzione delle scuole: una buona notizia dentro un quadro di emergenza. Il Commissario Straordinario della Provincia di Roma Riccardo Carpino ha approvato venerdì dieci progetti preliminari per interventi di manutenzione straordinaria presso le scuole medie superiori gestite dalla Provincia di Roma. I dieci progetti rientreranno nel “Piano Straordinario di interventi urgenti sul patrimonio scolastico” del Cipe e saranno finanziati con un totale di 1.450.000 euro.

«Con la Delibera di approvazione del Commissario Straordinario – spiega una nota della Provincia – si dà avvio alla realizzazione di ulteriori interventi rispetto a quelli già in corso, con i quali fornire risposta alle esigenze di manutenzione e messa in sicurezza degli immobili scolastici del territorio». Intanto però a ricordare che per le scuole pubbliche è in atto una vera e propria emergenza sicurezza ci pensano i dati pubblicati proprio oggi dalla ricerca Cresme per la Cna di Roma.

Nel territorio di Roma e provincia infatti sono 114 gli edifici scolastici che pur trovandosi in zone a rischio sismico, non sono adeguati alle norme. Da una mappatura degli edifici esistenti a fine 2011 nel territorio risulta infatti che quasi 3.000, il 45% del totale, aveva più di 50 anni. Gli interventi edilizi, 49 in tutto, riguardano quindi l’1,7% dei casi.

Probabilmente anche per il calo degli investimenti pubblici: nel 2011 i bandi erano 69 per un valore di 236 milioni, mentre nel 2012 erano scesi a quota 23 milioni, per un totale di 22 gare, con una leggera ripresa nell”anno in corso (86 milioni per 45 gare). «È un problema centrale, servirebbero politiche nazionali», ha spiegato Lorenzo Bellicini, presidente del Cresme.