Comune di Roma, tra due giorni rischia di chiudere lo 060606

0
142
call center fiumicino

Fra soli 2 giorni scade l’affidamento per il servizio ChiamaRoma 060606. Avviato nel giugno del 2002, è il numero telefonico dedicato, all’accesso dei cittadini ai servizi offerti da Roma Capitale e dalle aziende del Gruppo Roma Capitale, aperto 24 ore su 24 per tutti i giorni della settimana al solo costo per il cittadino di una chiamata di rete urbana.

SERVIZIO IN OUTSOURCING – È gestito in outsourcing sotto il coordinamento del Dipartimento Comunicazione con un traffico di circa 10.000 contatti al giorno. Gli addetti sono 230 tutti lavoratori a tempo indeterminato che utilizzano 180 linee telefoniche in ingresso. Attualmente il servizio è gestito Da Almaviva e Telecom, ma esiste un accordo quadro Consip (la società del Ministero del Tesoro che si occupa della unificazione degli acquisti) che prevede la possibilità di affidare lo stesso servizio a 6 milioni di Euro l’anno come base d’asta.

SCONGIURARE L’INTERRUZIONE – Quindi dal febbraio di quest’anno è possibile un confronto tra le 4 Aziende firmatarie dell’Accordo quadro Consip. Qual è allora il problema? Semplice (si fa per dire) perché nel periodo tra l’avvio del confronto e l’aggiudicazione dell’appalto va scongiurata l’interruzione del servizio che va da subito prorogato all’attuale gestore almeno fino a giugno 2014. In assenza di tale atto amministrativo il servizio 060606 rischia di essere sospeso a danno dell’utenza e degli operatori  che rischiano di perdere l’impiego.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU CAMPIDOGLIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”8″]