Roma, sempre più stranieri aprono un’attività per questioni “d’amore”

La scelta di avviare un'impresa nella Capitale è infatti motivata in primo luogo dalla presenza di una “rete familiare e/o affettiva”

0
104
roma stranieri lavoro

A Roma per amore e per amicizia. La scelta di avviare un’attività imprenditoriale nella Capitale è motivata in primo luogo dalla presenza di una “rete familiare e/o affettiva” (35,5% degli intervistati) seguita dalle opportunità di guadagno (24,1%).

LA SCELTA – Quasi un imprenditore straniero su quattro (23,7%) spiega la propria scelta migratoria attraverso l’amore per la città, mentre inferiori risultano le indicazioni relative ai contatti di lavoro (11,9%) o all’opportunità di un alloggio (4,9%).

L’INDAGINE – Lo rivela l’indagine sull’imprenditoria straniera a Roma condotta da Cna ed Eures, i cui dati sono stati presentati questa mattina in conferenza stampa. Per il 93,3% del campione l’Italia è stata la prima e unica meta migratoria (il 5,7% è passato per un altro Paese europeo e l’1% da un Paese non europeo). Soltanto il 17,8% del campione afferma inoltre di essere entrato in Italia senza avere alcun riferimento, mentre il 55,5% ha potuto contare su amici e conoscenti e il 36,5% sui familiari; marginale il ruolo degli altri riferimenti (Consolati, volontariato, ecc.).

L’ATTIVITÀ IMPRENDITORIALE – Attraverso l’attività imprenditoriale si è stabilizzato anche il percorso di integrazione degli stranieri: il 95% degli afferma infatti di essere “molto” o “abbastanza integrato” nella vita economica italiana e ben il 93,5% in quella sociale e culturale (98,8% e 96,4% tra quelli entrati da 20 o piu” anni). “Residuali” appaiono quindi le “zone d”ombra”: soltanto l”11,5% del campione si dichiara infatti “poco/per niente integrato” (27,5% tra i soli asiatici).

I NUMERI – Più in particolare sono le imprenditrici a definirsi più diffusamente integrate (96,2% in ambito economico e 93,1% in quello socio-culturale, rispetto al 93,3% e al 92% degli uomini). Ad aumentare il livello di integrazione interviene anche il fatto che il 72,2% degli imprenditori stranieri intervistati convive a Roma con coniuge e/o figli, il 3,5% convive con altri, mentre il 24,3% vive da solo; analogamente il 42,8% del campione dichiara di non avere più alcun familiare nel Paese di origine.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUEQUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

Obiettivo quiete e minicar sicure: maxi controlli ai Parioli

E' partita giovedì scorso l'intensa attività di controllo della Polizia Locale, svoltasi prevalentemente in via Filippo Civinini e in Piazza Euclide, ai Parioli: da tre giorni decine di pattuglie sono impegnate nell'area per controllare...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

San Basilio, duro colpo dei carabinieri alla piazza di spaccio

E’ un duro colpo alle piazze di spaccio nel quartiere San Basilio quello assestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro che hanno individuato un’abitazione utilizzata come centro di stoccaggio della droga...

Di Serio-Curcio, nuovo incontro con questore su Esquilino

"Ieri sera, insieme alle tante energie positive del rione Esquilino, abbiamo incontrato il questore Guido Marino per il secondo di una serie di incontri finalizzati a focalizzare ed affrontare le questioni di sicurezza del...
regione lazio

Regione Lazio, ok Standard&Poor. Zingaretti: «Ce l’abbiamo fatta»

Conferma di Standard&Poor`s sui conti in ordine @RegioneLazio è altra buona notizia per il Lazio. Sembrava impossibile, ce l`abbiamo fatta. Lo scrive sul suo profilo Twitter il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.   "La conferma...
roma

“Aiuto, c’è una rapina nel mio negozio”. Mattinata di paura a Roma

Grazie a una efficace comunicazione tra gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Primavalle e  i commercianti della zona, non è riuscita a farla franca, il malvivente che ierisera, pistola alla mano, ha consumato rapina...