Pd Roma, Cosentino e Giuntella al ballottaggio

0
63

Niente sorprese dai dati definitivi dopo la chiusura del voto nei circoli del Partito democratico di Roma. Terminate ieri sera le operazioni, alla fine sono stati 15.063 gli iscritti ad aver espresso la propria preferenza per il nuovo segretario capitolino: a contendersi al ballottaggio la guida del partito saranno Lionello Cosentino, al 45,81% (6.900 voti), e Tommaso Giuntella, al 34,27% (5.162), che hanno staccato il pur buon risultato di Tobia Zevi (15,41%, 2.321 voti), e Lucia Zabatta (4,49%, 677).

A confermarlo ufficialmente e” stato stamattina il segretario nazionale del Pd, Guglielmo Epifani: «A oggi abbiamo svolto e concluso 88 congressi provinciali. In 8 casi, Brescia, Versilia, Perugia, Roma, Lecce, Crotone, Parma e Teramo, saranno necessari dei ballottaggi”. Anche nella Capitale tutto, quindi, si decidera” all”uno contro uno davanti ai nuovi delegati eletti all”assemblea romana del partito, che non dovrebbe piu” riunirsi sabato come sembrava fino a ieri, bensi” la prossima settimana, probabilmente martedi”.

E mentre si continua a vociferare di possibili intese tra i renziani sostenitori di Zevi ora con Cosentino, ora con Giuntella, l”ultima ipotesi che circola nel partito è quella di un possibile accordo proprio tra i due sfidanti piu” votati, secondo cui l”ex senatore potrebbe tastare il polso dei militanti e valutare un possibile passo indietro prima del ballottaggio, lasciando il campo e la segreteria a Giuntella e accomodandosi sulla poltrona di presidente del Partito democratico di Roma, con come vice un esponente della corrente renziana.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]