Elezioni, Enrico Mentana furioso

0
233
enrico-mentana-figlio elezioni

“Qualche ci-trollo ha scritto su diversi social network che mio figlio è candidato alle elezioni e che quindi io non sono più credibile come direttore di un tg. Doppiamente coglioni perché 1) mio figlio non è affatto candidato e 2) non si capisce come potrebbe influire sul mio lavoro, che peraltro svolgo da prima che lui nascesse. Purtroppo continua a infoltirsi la schiera degli asini intolleranti: mi consola vedere che ce n’è di ogni bandiera. Fanatici di un’idea se ne son visti in ogni epoca storica, ma i fanatici senza idee sono una novità dell’era del web…”. Questa la reazione del giornalista Enrico Mentana alla falsa notizia diffusa da alcuni giornali.

POLEMICHE ANCHE NEI CINQUE STELLE – E’ possibile attribuire un prezzo ad una carica elettiva? E se così fosse quanto vale un seggio al parlamento europeo?  Ed il prezzo di questa carica a vantaggio di chi va? Chiedetelo a Beppe Grillo che nella sua qualità di Presidente del MoVimento 5 Stelle e del Comitato Promotore Elezioni Europee MoVimento 5 Stelle che sta a Milano,  ai candidati fa firmare un atto con tanto di notaio con il quale l’ingegnoso comico detta le sue regole. Ovviamente il futuro euro deputato deve essere iscritto al MoVimento 5 Stelle, condividerne i valori e rispettarne le regole, consapevole che il MoVimento per queste elezioni si da un gran da fare perché mette a disposizione del candidato gratuitamente il proprio sistema operativo in rete e l’organizzazione di supporto per la presentazione delle candidature sotto il proprio simbolo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]