Pd, Orfini: «Conferenza programmatica fino a presentazione candidati»

0
1599

“Vedo che addirittura si minaccia la scissione nel nome del governo. Ed e’ una tesi piuttosto incomprensibile: si uscirebbe dal Pd -che vota la fiducia al governo – per fondare un nuovo partito con forze che sono all’opposizione, e che contrastano duramente Gentiloni ogni giorno. È vero semmai l’esatto contrario: la scissione finirebbe per restringere il consenso parlamentare al governo e, quindi, lo metterebbe a rischio”. Lo dice il presidente del Pd Matteo Orfini, rispondendo ad alcune delle critiche della minoranza dem. “Una discussione congressuale seria e ordinata che preservasse l’unita’ del Pd, invece, stabilizzerebbe il quadro politico e di conseguenza anche il governo. L’ultimo argomento in nome del quale si agita lo spettro della scissione e’ quello della necessita’ di una discussione programmatica preliminare.

 

È un argomento serio. Molti hanno gia’ avanzato delle proposte su come trasformare le due giornate della convenzione nazionale (tra voto nei circoli e primarie) in un luogo di confronto programmatico. Oggi la minoranza ha risposto che non basta”, aggiunge Orfini. “Siccome voglio prendere sul serio questa esigenza, credo che una soluzione possa essere- aggiunge Orfini- di dedicare la prima parte del congresso – da quando viene indetto a quando si presentano le candidature – a una profonda discussione programmatica da svolgere in ogni federazione. Il tempo c’e’, la volonta’ politica anche, mi impegno personalmente a garantirlo. Se lo vogliamo, possiamo andare avanti insieme. Basta sgombrare dal campo le richieste fatte solo per farsi dire di no”. Il presidente del Pd conclude: “Sicuramente qualcuno ha gia’ deciso da mesi di uscire dal Pd e sta facendo il vecchio e stucchevole gioco del cerino, al quale non intendo prestarmi, e penso che non sia rispettoso per la nostra gente. Ma sono sicuro che quella e’ una posizione minoritaria nella minoranza. Ai molti che, invece, vogliono evitare una lacerazione affido queste righe e questa proposta”.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Stalker recidivo: continua a perseguitare l’ex moglie e i familiari

  Non è stato sufficiente essere già stato arrestato nel 2012 per atti persecutori dagli stessi agenti della Polizia di Stato del commissariato di Albano Laziale. Un 41enne di Ariccia, ha continuato a perseguitare e minacciare la sua...

Arrotonda la pensione spacciando nel parco: fermato 66enne

Continuano i controlli della Polizia di Stato nella zona di Colli Aniene: gli agenti del commissariato San Basilio, diretto da Agnese Cedrone, hanno arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti un pregiudicato romano di...