Lazio, differenziata: per la Cisl la Regione resta indietro

Secondo il sindacato «non c'è un unico responsabile, ma c'è sicuramente una responsabilità che non viene esercitata»

0
236
Lazio, differenziata: per la Cisl la Regione resta indietro

Per la raccolta differenziata le percentuali più significative a livello territoriale sono fatte registrare dal Veneto e dal Trentino Alto Adige, che raggiungono, rispettivamente, il 62,6% ed il 62,3%. Tra le regioni del centro, solo nelle Marche si riscontra una percentuale di ricorso alla differenziata di poco superiore al 50% (50,8%). Seguono l’Umbria con il 42% e la Toscana con il 40%. Fanalino di coda è il Lazio con 22,1%.

A sostenerlo la Cisl di Roma e del Lazio in occasione del convegno  “Fatti non parole esercitano responsabilità”, rilevando che si tratta di una condizione penalizzante perché una diffusione capillare della raccolta differenziata produrrebbe una diminuzione della quantità dei rifiuti pro capite smaltita in discarica, generando una contrazione dei costi e quindi un risparmio per le famiglie e i pensionati, oltre ad avere ricadute positive in termini di tutela dell’ambiente e della salute del cittadino. Come si evince il problema rifiuti è sempre più un problema del territorio.

Il Lazio risulta, purtroppo, più vicino alle Regioni meno virtuose. Ad oggi, come spiega il sindacato, abbiamo «5 discariche attive, 8 impianti di Trattamento Meccanico Biologico (TMB), 19 impianti di compostaggio (che ricevono frazione organica proveniente da raccolta differenziata – il cosiddetto “umido” – e dal trattamento del verde urbano), 3 impianti per il vetro – termovalorizzazione, 53 piattaforme per la carta, 1 piattaforma strutturata per la plastica e 2 impianti che non lavorano a pieno regime.

«La questione rifiuti, ambiente ed energia, ha rappresentato e continua a rappresentare in Italia, come pure nei territori della nostra Regione, un esempio della nostra incapacità di costruire soluzioni e percorsi in grado di coniugare i bisogni dei cittadini con le opportunità. Non c’è un unico responsabile, ma c’è sicuramente una responsabilità che non viene esercitata» ha spiegato Mario Bertone, segretario generale della Cisl di Roma e Lazio. (asca)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA REGIONE LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”17″]

 

È SUCCESSO OGGI...

Ladispoli, in piazza Rossellini a tutta musica

Sabato 19 e domenica 20 agosto in piazza Rossellini è di scena la musica con due eventi sponsorizzati da McDonald's. Si inizia il 19 agosto con “Soundtracks”, un concerto, diretto da Franco Pierucci,  in cui...

Roma, movida sotto la lente dei carabinieri: arresti e multe salatissime

Non conosce sosta l’attività di prevenzione e controllo svolta dai Carabinieri di Roma nelle zone della cosiddetta Movida. Sono molti, infatti, i servizi orientati nelle zone maggiormente frequentate da chi - romani e turisti –...

Montanari: «Per tutto agosto pulizia grandi arterie stradali di Roma»

“Continuano per tutto il mese le operazioni di pulizia delle grandi arterie della Capitale iniziate lo scorso 6 agosto sulla via Laurentina. Fino a domani gli operatori di AMA lavoreranno su via Aurelia, poi...

Molesta la ex con messaggi e telefonate: sequestrato un arsenale

È finito con la denuncia a piede libero per atti persecutori del suo aguzzino e con il sequestro di 2 fucili, 2 pistole e una balestra completa di frecce, l’incubo di una barista romana,...

Tivoli, trovato cadavere carbonizzato in un camper

Macabro ritrovamento alle porte di Roma. Alle prime ore dell'alba all'altezza di via Tiburtina (SR5) 150, a Tivoli è stato rinvenuto il cadavere di un uomo carbonizzato. La scoperta è stata fatta dai Carabinieri durante...