Sanità Lazio, accordo al Gemelli sulla cassa integrazione

0
87

«L’accordo che ha permesso al Gemelli di sospendere dal mese in corso la cassa integrazione straordinaria per 130 lavoratori e l’annuncio che non ricorrerà alle risorse pubbliche per gli ammortizzatori sociali per tutto il 2014, è molto positivo. E’ l’esempio di come, con uno sforzo comune, si può uscire dalla crisi. In base all’accordo siglato con i sindacati tutto il personale torna in servizio ad orario pieno, con il via libera a una riduzione concordata del 2% degli stipendi.

Per questo voglio ringraziare i vertici del Policlinico Gemelli, sindacati e le parti sociali che hanno contribuito in modo determinante alla sigla di un accordo che è e resterà esemplare. La disponibilità di tutti i soggetti resta la condizione migliore per il raggiungimento dell’obiettivo comune: la tutela del diritto al lavoro». Lo dichiara, in una nota, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

«Ciò non risolve la crisi, per uscire dal tunnel ci vorrà tempo, ma l’accordo- conclude Zingaretti- permette di guardare al futuro con maggiore ottimismo. In questa vicenda, proprietà e sindacati hanno scelto di giocare la partita del risanamento in campo aperto, sapendo che gli ultimi due mesi del 2013 e tutto il 2014 saranno decisivi per conseguire il risanamento gestionale ed economico del grande ospedale universitario che rappresenta una eccellenza del sistema sanitario regionale, e rilanciarlo. I lavoratori e la proprietà del Gemelli hanno scelto di investire insieme per dare una prospettiva positiva al loro futuro e a quello dell’ospedale».