Lazio, Zingaretti fa il bilancio e salva la Regione dal default

11
105

Il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, ha concluso il lavoro di concertazione sul bilancio 2014 della Regione avviato nei giorni scorsi con maggioranza, sindacati, capigruppo opposizione, forze economiche e produttive. «Puntiamo ad approvare entro lunedì in Giunta il bilancio 2014 della Regione, poi sarà avviato il percorso in Consiglio con l’obiettivo di approvarlo prima di Natale». Lo ha detto il governatore martedì pomeriggio illustrando le linee guida del bilancio 2014 in Regione. «Insieme a questo bilancio, dopo cinque anni, la Regione Lazio torna a elaborare un Documento di economia e finanza (Defr). L’ultimo, adottato dal Consiglio regionale nel dicembre 2008, fu relativo al triennio di programmazione 2009-2011. Prima della fine dell’anno, verrà presentato un Documento strategico di programmazione (Dsp) destinato a diventare il punto di riferimento per l’azione dell’Amministrazione regionale dall’inizio del 2014 alla fine della legislatura. Una sorta di manuale dell’attuazione del programma di governo».

«Quello di oggi è il racconto dei numeri della paura e della speranza – ha spiegato Zingaretti – La paura perché oltre al noto monte debiti finanziari di 10 miliardi di euro, ci siamo trovati il macigno dei 12 miliardi commerciali. Una situazione che vedeva la Regione con il rischio di finire in mora per miliardi. Il rischio, che ora è passato, era quello di non poter pagare gli stipendi e la rata del mutuo del debito pregresso. Il rischio era quello del crac di bilancio come in Grecia». La legge nazionale obbliga la Regione a innalzare l’aliquota Irpef dello 0,6% nel 2015 e di un ulteriore 1% nel 2016, ma nel bilancio regionale sono stati inseriti anche più fondi per diverse voci di spesa: «Quest’anno il bilancio può inserire nella spesa corrente uno stanziamento di 50 milioni veri per attuare le politiche di sviluppo. Noi abbiamo trovato il bilancio della precedente Giunta su cui non abbiamo avuto alcuna furia iconoclasta, ma rispetto al vecchio bilancio possiamo investire 50 milioni di risorse vere. Torniamo così a sostenere settori che erano stati fortemente penalizzati e che per noi sono un importante valore aggiunto».

Lo ha detto il governatore Nicola Zingaretti illustrando le linee guida del bilancio 2014 della Regione Lazio. Le voci a cui sono destinate queste risorse aggiuntive a cui si aggiungono anche altri fondi derivanti da ulteriori risparmi alla centrale unica degli acquisti: cultura, per un investimento di 7,5 milioni aggiuntivi rispetto al 2013 (+48%); agricoltura e sviluppo rurale per 28,5 milioni (+40%); turismo per 6 milioni aggiuntivi; attivita” produttive per 3 milioni (+9%), lavoro per 1,8 milioni (+3%); formazione per 3,5 milioni (+5%); sociale per 14,5 milioni (+10%); integrazione socio-sanitaria per 2,5 milioni (+13%). «Nel bilancio 2014 proporremo l’esenzione per 3 anni dal pagamento del bollo auto per chi acquista veicoli ecologici, come quelli elettrici o ibridi» ha infine spiegato Zingaretti. «Avremo anche un fondo per le startup innovative di 1,5 milioni, un fondo per le imprese creative da un milione. Inoltre proponiamo la rateizzazione dei debiti tributari regionali fino a 48 rate mensili mentre oggi sono solo 12».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

11 Commenti

  1. […] Lazio, Zingaretti fa il bilancio e salva la Regione dal defaultCinque QuotidianoIl governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, ha concluso il lavoro di concertazione sul bilancio 2014 della Regione avviato nei giorni scorsi con maggioranza, sindacati, capigruppo opposizione, forze economiche e produttive. «Puntiamo ad approvare entro …Regione Lazio: Zingaretti, in bilancio soldi per auto ecologicheAGI – Agenzia Giornalistica ItaliaLazio: Zingaretti, coordinamento contro violenza sulle donneAgenzia di Stampa AscaLazio: Zingaretti, dopo 5 anni rilanciamo la programmazioneLiberoQuotidiano.itAgenParl – Agenzia Parlamentaretutte le notizie (31) […]

Comments are closed.