Lazio, la Regione approva il bilancio e la legge di stabilità 2014

1
77

Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato il bilancio di previsione finanziario 2014-2016 e la Legge di stabilità regionale 2014.  All’interno dei provvedimenti stanziamenti per le start-up innovative, per le imprese creative e per sostenere le famiglie in difficoltà nel pagamento delle rate del mutuo prima casa. Aumenta l’addizionale Irpef  (con esenzioni per le famiglie numerose) e nasce il fondo per la riduzione strutturale della pressione fiscale.

Il bilancio appena approvato consta di 35 miliardi di euro per il 2014, con una manovra effettiva di 18 miliardi al netto delle partite finanziarie e del disavanzo. Il debito commerciale della Regione cala da 12 miliardi del 2012, a 9 miliardi nel 2013, a 5,5 miliardi nel 2014.  La parte vincolata del bilancio ammonta a 15 miliardi. Di essi 11 miliardi circa sono per la sanità e 575 sono per il Fondo Nazionale per il Trasporto (da notare che la quota rimanente, pari a 294 milioni necessaria a garantire la copertura delle esigenze del TPL sarà coperta solo per il 2014 utilizzando le risorse derivanti dall’extragettito sanitario). Al netto delle partite di giro finanziarie e delle risorse vincolate, la parte libera del bilancio ammonta dunque a circa 3 miliardi di euro. La spesa libera corrente ammonta a 2,3 miliardi di euro di cui 1 miliardo circa come rata di ammortamento di mutui in essere.  La spesa per investimenti ammonta invece a 650 milioni di euro.

«L’approvazione del Bilancio regionale e della Legge di Stabilità nei tempi – ha affermato l’assessore al Bilancio, Alessandra Sartore – ci permette non solo di proseguire la strada intrapresa con la legge finanziaria del 2013 del risanamento dei conti, ma anche di incentivare la nascita di imprese innovative, di investire in nuove opere per il territorio e di portare a conclusione quelle avviate da tempo, di destinare maggiori risorse per la cultura, per il turismo, per l’agricoltura,  per il sociale, per il lavoro e la formazione».

«Con questa manovra – ha sottolineato l’assessore – abbiamo cercato di offrire un quadro di programmazione pluriennale quanto più organico, completo e trasparente. Nell’immediato, in una fase recessiva, siamo riusciti, anche grazie all’apporto del Consiglio regionale, ad introdurre, tra le altre, misure a favore dei contribuenti che si trovano in difficoltà economica nel pagare i propri debiti fiscali, misure volte ad estendere la possibilità di rateizzare i debiti tributari, dalle attuali 12, fino a un massimo di 60 mensilità, nonché misure dirette all’esenzione dall’aumento dell’addizionale Irpef  per le famiglie numerose; è stato inoltre istituito un fondo che permetterà di ridurre, anche mediante esenzioni,  la pressione fiscale e un fondo di agevolazioni per i mutui sulla prima casa. Sono misure migliorative frutto della razionalizzazione della spesa regionale, avviata già con la legge n.4 del 2013». Nella Legge di Stabilità è prevista anche l’esenzione per tre anni del pagamento del bollo auto per i proprietari di veicoli non inquinanti di nuova immatricolazione e l’istituzione del fondo  per la nascita di imprese start up innovative e il fondo per le imprese creative.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU REGIONE LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”51″]

 

1 COMMENTO

  1. […] Lazio, la Regione approva il bilancio e la legge di stabilità 2014Cinque QuotidianoIl Consiglio regionale del Lazio ha approvato il bilancio di previsione finanziario 2014-2016 e la Legge di stabilità regionale 2014. All'interno dei provvedimenti stanziamenti per le start-up innovative, per le imprese creative e per sostenere le famiglie in …Ok a bilancio Lazio, manovra da 35 mldANSA.itLazio: approvati bilancio e legge stabilita', aumento Irpef e aiuti …TiscaliRegione Lazio: approvato bilancio 2014 da 35 miliardi di euroAGI – Agenzia Giornalistica ItaliaCorriere della Sera -LiberoQuotidiano.it -Il Messaggerotutte le notizie (37) […]

Comments are closed.