Regione Lazio, Zingaretti spiega le Nazioni unite a 1500 studenti

0
44

Aspiranti ambasciatori e rappresentanti diplomatici cercasi per le scuole di Roma e Lazio. Si è conclusa oggi a Roma la terza edizione di “Model United Nations”, la tre giorni che ha coinvolto circa 1.500 studenti di un centinaio di scuole del Lazio in una grande simulazione dei lavori delle Nazioni Unite. A chiudere l’esperienza ci sarà anche un viaggio all’interno del palazzo di vetro a New York. Ad organizzare il tutto è stato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che è intervenuto nel corso dell’incontro finale per la cerimonia conclusiva come già aveva fatto negli scorsi anni per due volte nei panni di presidente della Provincia di Roma.

Nel corso del suo intervento il presidente della Regione ha sottolineato il valore educativo dell’iniziativa: «Sono molto orgoglioso di aver potuto continuare questo progetto mettendo una parte delle risorse pubbliche al servizio delle nuove generazioni- ha detto- Model United Nations è un progetto utile anche per il Paese perché ci aiuta ad avere meno paura del futuro, a non avere paura di chi è diverso ed è uno straordinario supporto ad una bella idea della scuola che deve insegnare la grammatica ma anche a diventare cittadini a capire cosa ci accade intorno».

Domani, ha concluso Zingaretti, «non so se si parlerà di queste vostre giornate con oltre 1.500 giovani riuniti per tre giorni, ma l’importante non è apparire ma essere coscienti di aver vissuto giornate importanti per la vostra formazione che vi consentiranno di essere più forti. La Regione continuerà ad essere vicino al progetto anche nelle prossime edizioni».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU REGIONE LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”51″]