Regione Lazio, la legge sull’acqua pubblica è realtà

Comuni e cittadini potranno partecipare svolgendo un ruolo di controllo sulla gestione del patrimonio idrico. Istituito fondo di 60 milioni

0
228

Poche ore fa alla Pisana il Consiglio ha approvato  la legge regionale sull’acqua pubblica. Il testo di iniziativa popolare promosso dal Comune di Corchiano (in provincia di Viterbo) è stato approvato all’unanimità dalla Pisana con 32 voti tra gli applausi degli esponenti dei comitati presenti. La legge, anche in ossequio alla volontà popolare espressa nel referendum del 2011, prevede di «favorire le condizioni per la definizione e lo sviluppo di un governo pubblico e partecipativo dell’intero ciclo integrato dell’acqua, in grado di garantirne un uso sostenibile e solidale.»

ACQUA BENE COMUNE – Diverse le novità introdotte dalla norma. Innanzitutto, l’acqua viene definito “bene comune”, un diritto universale e un servizio di interesse generale che (secondo quanto ha stabilito l’Ue) può essere gestito al di fuori della concorrenza attribuendo ai Comuni un ruolo determinante. Comuni e cittadini potranno inoltre partecipare svolgendo un ruolo di controllo sulla gestione del patrimonio idrico «nel rispetto dei principi costituzionali, degli esiti referendari e della legislazione statale vigente»  e «senza finalità lucrative» ma con l”obiettivo del pareggio di bilancio.

UN FONDO DI 60 MILIONI – Il testo istituisce il «fondo regionale per la ri-pubblicizzazione» dell’acqua che verrà finanziato con circa 60 milioni di euro già iscritti a bilancio a partire dal 2015. Da questo fondo potranno attingere i Comuni per gestire eventualmente il servizio costituendo consorzi o aziende speciali. Entro sei mesi dall’approvazione della legge, la Regione  individuerà gli ambiti di bacino idrografico per costituire le relative autorità  e disciplinare«le forme e i modi di cooperazione fra gli enti locali e l’organizzazione e la gestione del servizio pubblico integrato.» Entro lo stesso termine la Regione  definirà  forme e  modalità  per assicurare il diritto a forme di partecipazione dei  cittadini sulla  «pianificazione, programmazione e gestione ai lavoratori del servizio idrico integrato e agli abitanti del territorio, e inoltre definirà anche la Carta regionale del servizio idrico.»  E’ stato poi introdotto un articolo  a tutela di tutte quelle situazioni (tra cui Civitavecchia e Rieti) che al momento non appartengono ad alcuna autorità di ambito salvando quelle gestioni provvisorie per sei mesi.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA REGIONE LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”51″]

È SUCCESSO OGGI...

Atac: «Non esiste alcun “documento riservato”, nessun pericolo sicurezza»

«Con riferimento all'articolo apparso oggi sulle pagine del Messaggero dal titolo "Atac, nuovo sos sicurezza. Sui treni della metro A maniglie d'allarme ko", Atac precisa che non esiste alcun "documento riservato", ma solo una...

Fiumicino, borse di studio per diplomati e laureati: per le domande c’è tempo fino...

I diplomati e laureati nell’anno scolastico o accademico 2015-2016 residenti sul nostro territorio potranno presentare entro il 18 settembre la documentazione per ricevere una borsa di studio dall’importo variabile a seconda del numero delle richieste inoltrate. La domanda...

Frosinone, venerdì in scena la grande Orchestra sinfonica russa

Grande attesa, a Frosinone, per la serata-evento organizzata dal Comune in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e l’Ambasciata della Federazione Russa in Italia. Venerdì 18 agosto, alle 21, la rinnovata e suggestiva...
Allarme zanzara tigre nel Lazio: + 30% in questi giorni

Roma Capitale, zanzara tigre: braccio di ferro fra i disinfestatori e la giunta Raggi

Non si placa la bagarre, fra Comune di Roma Capitale e A.N.I.D., rispetto all’Ordinanza n. 62/2017 in tema di contrasto della zanzara tigre. Il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio ha infatti respinto il ricorso...

Tivoli, trovato cadavere carbonizzato in un camper

Macabro ritrovamento alle porte di Roma. Alle prime ore dell'alba all'altezza di via Tiburtina (SR5) 150, a Tivoli è stato rinvenuto il cadavere di un uomo carbonizzato. La scoperta è stata fatta dai Carabinieri durante...