Regione Lazio, Zingaretti apre il percorso dei fondi Ue 2014-2020

0
74

Le “linee di indirizzo per un uso efficiente delle risorse finanziarie destinate allo sviluppo 2014/2020″ è il tema del giorno in consiglio regionale. L’Aula della Pisana sta infatti discutendo da oggi la proposta di legge dell’assessore al Bilancio Alessandra Sartore. La nuova legge punta all’approvazione di un insieme di iniziative: le “‘Linee di indirizzo per un uso efficiente delle risorse finanziarie destinate allo sviluppo 2014/2020″, l’autorizzazione alla Giunta ad adottare gli strumenti di programmazione e le modalità di gestione degli interventi, in conformità alle ”Linee di indirizzo 2014-2020”, la delega al presidente della Regione Lazio a condurre le conseguenti attività negoziali con la Commissione europea, apportando le modifiche e le integrazioni che si rendessero necessarie per la loro piena rilevabilità.

QUESTE LE PRIORITÀ DEL LAZIO – Priorità per il Lazio sono l’aumento della spesa in ricerca e sviluppo, dell’educazione terziaria e dell’occupazione, la riduzione del livello di povertà, l’aumento della quota di energia prodotta da fonti rinnovabili, il contrasto al cambiamento climatico, contraendo le emissioni gassose nocive. Si punta miglior utilizzo delle risorse messe in campo tra finanziamenti europei, cofinanziamento nazionale e risorse regionali che ammontano a 2,6 miliardi per il settennio 2014-2020. La Regione punta poi ad adottare un criterio di programmazione degli interventi che consenta un monitoraggio costante della loro efficacia.

L’INTERVENTO DEL PRESIDENTE ZINGARETTI – Nel corso della seduta significativo è stato proprio l’intervento del presidente della Regione Nicola Zingaretti: «Promuoveremo un luogo di concertazione – ha ricordato – stiamo pensando di costruire un format per cui i consiglieri regionali siano parte attiva nella raccolta dei suggerimenti, perché si capisca che questa è fase di una svolta». Zingaretti ha sottolineato l’importanza del valore politico di questa proposta di legge, specialmente nel rapporto con i cittadini: «I modi di riconciliare i cittadini e le istituzioni con le scorciatoie non ci sono. L’unico modo è essere seri e visto che questa è la prima vera grande massa di investimenti credibili, tutti su questo ci mettiamo la faccia per dimostrare che le istituzioni cambiano e provano a dare risposte concrete ai cittadini».

OBIETTIVO INTEGRAZIONE DEI BILANCI – Uno degli obiettivi da raggiungere è l’integrazione tra bilancio dei fondi europei e bilancio ordinario della Regione: «Arriviamo forti a questo appuntamento per le scelte fatte – ha aggiunto Zingaretti – Stiamo lavorando per superare la dicotomia assurda tra gestione dei fondi europei e gestione del bilancio ordinario. Vogliamo fare un passo avanti per mettere nella nostra programmazione economica e finanziaria gli obiettivi strategici e dargli gambe con la programmazione europea». Tra i cambiamenti auspicati dal presidente anche il cambiamento della flotta rotabile, sia su gomma che su ferro.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU REGIONE LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”51″]