Regione Lazio, approvati fondi europei: in arrivo 903 milioni

Fondi sbloccati da Bruxelles: metà dell’Unione europea, l’altra metà nel bilancio regionale e dello Stato. Parlamento toglie 160 milioni alla sanità

0
201

La Commissione europea ha approvato il “Programma Operativo Fondo Sociale Europeo 2014-2020″ della Regione Lazio. Il piano, tra i primi programmi delle regione italiane ad avere il via libera dalla Unione Europea, prevede investimenti per circa 903 milioni di euro, metà dei quali proveniente dall’Unione europea, l’altra metà proveniente per il 30% dal Bilancio regionale e per il restante 70% dal Bilancio dello Stato, e finanzierà interventi diretti a favorire l’occupazione, l’inclusione sociale e la lotta alla povertà, a migliorare il capitale umano, i sistemi di formazione e istruzione, a rafforzare la capacità istituzionale e amministrativa.

LE PAROLE DI ZINGARETTI – “E’ un grande successo – commenta il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – aver ricevuto l’approvazione da Bruxelles del nostro Programma Operativo Fondo Sociale Europeo 2014-2020. Il Lazio è tra le prime regioni d’Italia che potrà usufruire dei nuovi fondi. La Commissione è giunta alla conclusione che il programma presentato dalla Regione Lazio concorre a realizzare la strategia dell’Unione per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, nonché la coesione economica, sociale e territoriale. Questo significa che avremo a disposizione importanti risorse finanziarie per far ripartire l’occupazione e la competitività del nostro territorio”. “Le risorse provenienti dall’Unione Europea – conclude il presidente – rappresentano per la nostra amministrazione un bacino importante a cui ricorrere in un momento di mancanza di risorse e più in generale di crisi economica. Per questo motivo ci siamo impegnati fin dall’inizio a spendere fino all’ultimo centesimo della programmazione precedente, impegno che continueremo a rispettare nei prossimi anni affinché il corretto e tempestivo utilizzo dei fondi europei aiuti il Lazio a uscire definitivamente dalla palude in cui ci siamo trovati”.

TEGOLA DAL PARLAMENTO – Ma oggi è arrivata anche una cattiva notizia per i conti della Regione, questa volta dal parlamento italiano: “Nella discussione in corso a livello parlamentare per l”approvazione della legge di stabilita”, sono stati presentati dal Governo, attraverso il sottosegretario Baretta, degli emendamenti che tendono, per gli anni 2015 e 2016, a destinare una quota delle somme attualmente dedicate al fondo sanitario vincolato (per la lotta all”aids, alla fibrosi cistica ecc), cioe” 400 milioni di euro per il 2015 e 500 milioni per il 2016, per l”acquisto del farmaco per la cura dell”epatite C, che l”Aifa ha autorizzato e messo in commercio”. ha spiegato  il responsabile della cabina di regia per la sanita”, Alessio D”Amato, nel corso di un”audizione in commissione Bilancio.  “Questo rappresenta un impegno economico importante per il Lazio, 160 milioni di euro, e ci ritroveremo quindi con risorse in meno nel fondo vincolato- ha aggiunto- perche” andranno a coprire la previsione sull”acquisizione di questo importante farmaco per le epatite C”.

[form_mailup5q lista=”regione lazio”]

È SUCCESSO OGGI...

Drammatico incidente, i familiari di Romolo Antonio Scardella cercano testimoni

Com’è successo l’incidente stradale costato la vita il 5 agosto scorso a Romolo Antonio Scardella? I familiari dell’anziano, 86 anni, di Roma, lanciano un appello alla ricerca di testimoni, con particolare riferimento a un...

Molesta la ex con messaggi e telefonate: sequestrato un arsenale

È finito con la denuncia a piede libero per atti persecutori del suo aguzzino e con il sequestro di 2 fucili, 2 pistole e una balestra completa di frecce, l’incubo di una barista romana,...

Roma, movida sotto la lente dei carabinieri: arresti e multe salatissime

Non conosce sosta l’attività di prevenzione e controllo svolta dai Carabinieri di Roma nelle zone della cosiddetta Movida. Sono molti, infatti, i servizi orientati nelle zone maggiormente frequentate da chi - romani e turisti –...